13.9 C
Belluno
giovedì, Gennaio 21, 2021
Home Prima Pagina Ciak! Caccia al falso. Via al concorso promosso dalla Regione per cortometraggi...

Ciak! Caccia al falso. Via al concorso promosso dalla Regione per cortometraggi sulla contraffazione

cinemaE’ stato pubblicato oggi, nel sito www.venetoconsumatori.it, il regolamento di concorso “Ciak! Caccia al Falso”, il concorso per micro metraggi sul tema della contraffazione promosso dalla Regione del Veneto in collaborazione con le associazioni dei consumatori operanti nel territorio regionale . L’iniziativa, presentata lo scorso settembre in occasione della 69ª Mostra del Cinema di Venezia, prende così ufficialmente avvio.

Il concorso consiste nella realizzazione di un videoclip sul tema dei diritti dei consumatori e degli utenti, in particolare sulle conseguenze della contraffazione e dei disservizi, ed è rivolto a tutti gli Istituti scolastici del Veneto, statali e paritari, di ogni ordine e grado, e a tutti i residenti nella Regione del Veneto, maggiorenni, con età massima di 35 anni.

Entro il 31 maggio prossimo, i concorrenti dovranno far pervenire due esemplari del filmato, unitamente alla domanda di partecipazione comprensiva della Dichiarazione dell’osservanza del Bando utilizzando i modelli allegati al Bando stesso, tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, indirizzata a: Unioncamere del Veneto, via delle Industrie 19/D, 30175 Marghera – VENEZIA, indicando: Partecipazione Concorso “Ciak! Caccia al Falso – 2013”. Saranno gli stessi utenti del web a selezionare le dieci opere che andranno in finale, per la categoria “scuole” e per la categoria “giovani”. I vincitori saranno indicati tra questi da una apposita commissione. Ai primi classificati in entrambe le categorie andranno 6.500 euro, ai secondi 3.000 euro, ai terzi 2.000 euro ed agli altri sei selezionati, un rimborso di 500 euro.

“Con questa iniziativa – ha ricordato l’assessore alla tutela del consumatore Franco Manzato – vogliamo diffondere nelle giovani generazioni la conoscenza e la coscienza dei diritti e degli interessi dei consumatori e degli utenti, sensibilizzando inoltre i giovani sui rischi derivati dalla contraffazione, dovute a frodi, falsificazioni e sofisticazioni nella produzione dei beni e nell’erogazione dei servizi e promuovendo l’informazione e l’educazione sul rapporto tra consumo, salute, sicurezza e qualità”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Arpav nuovamente commissariata. Gruppo Pd Veneto: la tutela ambientale non è una priorità per la Regione”

Venezia, 21 gennaio 2021 - "Siamo sbalorditi dall'ennesimo cambio al vertice di Arpav, con l'Agenzia commissariata ad appena un anno e quattro mesi dall'insediamento del...

Sei aule nuove con i moduli prefabbricati al liceo Galilei. Bogana: «Nuovi spazi per il ritorno della didattica in presenza»

Si sono conclusi ieri i lavori di installazione dei moduli prefabbricati a liceo scientifico Galilei. Da lunedì le strutture posizionate nel cortile della scuola...

Nasce un sistema associato dei servizi sociali per 46 Comuni del Cadore, Agordino e Valbelluna. Domani la presentazione pubblica

Belluno, 21 gennaio 2021 - Costruire un sistema associato di servizi sociali di lungo periodo, ridurre la frammentazione per dare ai cittadini servizi più...

Il Comune di Feltre rinnova la convenzione con l’Auser per il servizio “Nonni vigili”

Feltre, 21 gennaio 2021 - Rinnovo in vista per il servizio di “Nonni vigili”. La giunta comunale ha infatti dato il via libera, nella sua...
Share