13.9 C
Belluno
giovedì, Agosto 11, 2022
Home Cronaca/Politica Crisi Acc Mel. Maurizio Sacconi: "Il Governo austriaco è molto attivo, sollecito...

Crisi Acc Mel. Maurizio Sacconi: “Il Governo austriaco è molto attivo, sollecito il governo italiano a fare altrettanto”

maurizio sacconiSulla  crisi dello stabilimento ACC di Mel, interviene anche il senatore Maurizio sacconi, già ministro del Lavoro nel governo Berlusconi.

“Sollecito il Governo italiano a farsi promotore di un’iniziativa che preservi la continuità industriale della più importante azienda europea nel settore del compressore per refrigerazione, l’ACC” ha dichiarato l’ex ministro.

“Il Gruppo, organizzato su due siti produttivi, uno a Mel-Belluno e l’altro a Fürstenfeld-Graz, è coinvolto in una doppia procedura concorsuale, in Italia e in Austria, e corre il rischio di essere ceduto ad acquirenti interessati a smantellare le attività italiane, che contano ancora 600 addetti, e a preservare il presidio carinziano.

Il Governo austriaco è molto attivo, e il Ministro dell’Industria sta visitando in queste ore la fabbrica e incontrando il management locale. Quello italiano, potendo contare sull’aperta collaborazione delle Regioni Veneto e Friuli, deve trasformare l’incontro convocato per il 4 aprile in una verifica stringente sull’affidabilità del piano industriale e delle risorse finanziarie della cordata degli industriali italiani, ovvero mobilitarsi alla ricerca di un componentista internazionale in grado di costituire un polo integrato di fornitura per l’intero settore dell’elettrodomestico o alla ricerca di gruppi interessati a costituire un presidio tecnologicamente strategico sul proprio approvvigionamento a monte.

Va anche valorizzata la positiva disponibilità delle organizzazioni e delle rappresentanze sindacali – ha concluso Sacconi – , che stanno rispondendo a un atteggiamento troppo spesso elusivo dell’attuale proprietà, che fa capo a fondi speculativi, con grande responsabilità e compostezza”.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Bene la sentenza del Tar sui vincoli Cadore Comelico. Vivaio Dolomiti: “Come mai nessuna parola su una linea di altissima tensione alta tre volte...

"Pur essendo fra i primi oppositori dei vincoli in Cadore e Comelico lasciamo a tutti bearsi per la sentenza del TAR, a noi interessano...

Quale futuro per Bim Belluno Infrastrutture, che cessa la gestione del gas. Interrogazione dell’opposizione

Belluno, 10 agosto 2022 - All'ultimo consiglio comunale di Belluno di due giorni fa, i consiglieri di minoranza Lucia Olivotto, Ilenia Bavasso, Marco Perale...

La fila al primo incontro del mercoledì con i cittadini del sindaco De Pellegrin

Belluno, 10 agosto 2022 - Otto cittadini e istanze varie, dalla richiesta di interventi sul territorio a dubbi di edilizia privata, alla domanda di...

Feltre. Dopo 23 edizioni cala il sipario su Voilà. Le opposizioni: ecco la prima scelta di politica culturale dell’Amministrazione Fusaro

Feltre, 10 agosto 2022 - In attesa di capire quali siano i tempi degli antichi fasti della città cui la sindaca Fusaro fa spesso riferimento,...
Share