13.9 C
Belluno
martedì, Gennaio 19, 2021
Home Prima Pagina Presentato il Grand Prix LatteBusche

Presentato il Grand Prix LatteBusche

Il circuito di sci alpino e sci di fondo per Baby e Cuccioli, arrivato alla 35. edizione, è stato presentato oggi alla Birreria Pedavena. Due le sedi delle finali: Arabba e Malga Ciapela. Tra le tante conferme, anche l’assegnazione delle borse di studio alla memoria di Ivano Giop, ideatore della manifestazione. Tante le manifestazioni in Veneto nell’inverno 2012-2013.

Belluno, 24 novembre 2012 – Il Comitato Fisi Veneto è pronto per un’altra intensa stagione. Questo fine settimana sono cominciate le prime gare su tutto l’arco alpino per i ragazzi e le ragazze venete ma come tradizione a sancire il via ufficiale dell’annata è stata, oggi pomeriggio alla Birreria Pedavena di Pedavena (Belluno), la presentazione del Grand Prix Lattebusche, manifestazione che costituisce uno dei momenti più qualificanti dell’attività del comitato: giunto alla 35. edizione, è il circuito dello sci alpino e dello sci di fondo riservato ai piccoli, gli sciatori delle categorie Baby e Cuccioli. «Prenderà il via il 6 gennaio e proporrà 35 appuntamenti per quanto riguarda lo sci alpino e 12 per lo sci di fondo – spiega Luigi Giustina, responsabile del circuito -. Le finali nazionali si svolgeranno nel Bellunese il 9 e 10 marzo: ad Arabba, a cura dello Sci club Arabba, per lo sci alpino, a Malga Ciapela di Rocca Pietore, a cura dello Sci nordico Marmolada, per lo sci di fondo. La formula del circuito è confermata, con la novità rappresentata dal fatto che le finali dello sci alpino rappresenteranno la prova di qualificazione del nuovo Criterium nazionale giovanile proposto dalla Fisi. Mi piace inoltre sottolineare – dice ancora Giustina – come si rinnovi la tradizione dell’assegnazione della borsa di studio che la signora Piera e il figlio Stefano offrono, per ognuna delle due discipline, in memoria di Ivano Giop, l’ideatore della manifestazione».

«Organizzare le finali è una bella sfida – hanno affermato Ivan Petri e Germano Dell’Antone, presidenti rispettivamente dello Sci club Arabba e dello Sci nordico Marmolada – Grazie a Fisi Veneto che ci ha dato questa possibilità: noi stiamo da mesi preparando tutto al meglio perché i due giorni di gara possano essere per i ragazzi davvero un’occasione di divertimento oltre che di confronto».

«Siamo pronti a questa nuova annata – afferma il presidente di Fisi Veneto, Roberto Bortoluzzi – Un grazie a Lattebusche, che continua a sostenerci, e un grazie a tutti i dirigenti e tecnici dei club che lavorano quotidianamente per fare grande il nostro movimento».

«Lattebusche è da sempre riconoscente verso il territorio nel quale opera e per questo sostiene le manifestazioni che su questo stesso territorio vengono proposte, in particolare quelle per i giovani – così Antonio Bortoli, direttore generale di Lattebusche – Al Grand Prix, poi, Lattebusche è particolarmente affezionata perché in questi 35 anni è cresciuta insieme ad esso, trasformandosi, proprio come il circuito, da realtà locale ad azienda operante in tutto il Veneto».

 

Oltre al Grand Prix Lattebusche, sono state presentate anche le numerose manifestazioni che si svolgeranno in Veneto nel prossimo inverno: tra queste, i Campionati mondiali Master di sci di fondo, in programma ad Asiago dal 14 al 23 febbraio, la Coppa Europa di snowboard il 22 e 23 dicembre a Cortina d’Ampezzo, il Campionato italiano Giovani di sci di fondo a Boscochiesanuova dall’8 al 10 febbraio, la finale nazionale del Trofeo delle Regioni, in programma a Falcade il 16 e 17 marzo. Inoltre, ci sarà spazio per i tradizionali circuiti dello sci alpino giovanile: il Grand Prix Aviva per Ragazzi e Allievi e la Coppa Veneto – Energia Pura per la categoria Giovani. A Pedavena c’è stato spazio anche per la presentazione delle squadre del Comitato 2012-2013 e per la presentazione dell’agenda-calendario la cui copertina è stata realizzata dall’artisti bellunese Sonia Luzzatto.

 

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Ancora bloccato l’appalto della galleria Pala Rossa tra Primiero e il Feltrino

La Comunità di Primiero e i Comuni del territorio scrivono alla Regione Veneto, alla Provincia di Trento, alla Provincia di Belluno e agli Enti...

Campi fotovoltaici sulle discariche dismesse. L’idea green di Legambiente favorita anche dal Recovery Fund

Cosa si potrebbe fare sulle superfici, teoricamente inutilizzabili, delle discariche sature, come ad esempio quella di Belluno in località Cordele, in via del Boscon,...

Vaccino anti covid. Settimana riservata alle seconde dosi

La Pfizer ha comunicato che, per il potenziamento della produzione di vaccini anti covid, lo stabilimento di Puurs in Belgio non riesce a consegnare...

Covid. Il direttore generale Ulss scrive alla Provincia. Padrin: «Intravvediamo la luce in fondo al tunnel. Ma vietato abbassare la guardia»

Belluno, 18 gennaio 2021 - Questa mattina il presidente della Provincia, Roberto Padrin, ha ricevuto una lettera dal direttore generale dell'Ulss 1 Dolomiti Adriano...
Share