13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 20, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti L'occhialeria made in Italy alla conquista di Mosca. Dal 7 al 26...

L’occhialeria made in Italy alla conquista di Mosca. Dal 7 al 26 novembre anche i pezzi storici del Museo dell’occhiale di Pieve di Cadore

Nell’ambito di Exhibitaly – progetto di promozione delle eccellenze italiane in Russia, a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – prende vita “Nation Of Fashion”, la mostra dedicata all’artigianato e al saper fare italiani.

Dodici aziende dell’occhialeria, 22 pezzi delle ultime collezioni e 10 storici del Museo dell’occhiale di Pieve di Cadore raccontano la sapienza artigiana di uno dei comparti produttivi più antichi e ricchi di storia.

Mosca, 5 Novembre 2012 – Il 2011 è stato l’“Anno della Cultura e Lingua Italiana in Russia”, Exhibitaly – progetto di promozione delle maestrie italiane in Russia, realizzato e voluto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – ne è la naturale e ideale prosecuzione con l’obiettivo di valorizzare, su un mercato così promettente, le produzioni industriali di alta qualità. Si tratta della prima manifestazione continuativa di promozione Made in Italy ospitata in questo Paese: dal 12 settembre fino al 6 gennaio 2013. E all’interno di questa ampia e ambiziosa manifestazione prende vita “Nation of Fashion”, una mostra dedicata all’artigianato e al “saper fare” italiani, in programma a partire dal 7 fino al 26 novembre, che vedrà esposta anche una selezione delle ultime collezioni di occhiali da sole e da vista e alcuni rappresentativi pezzi storici.

«L’occhialeria, fiore all’occhiello dell’Italian Style, non poteva che essere una delle protagoniste indiscusse di questa kermesse», afferma Vittorio Tabacchi, vicepresidente Anfao, Associazione Nazionale Fabbricanti di Articoli Ottici. «I nostri occhiali sono prodotti unici, frutto di una expertise artigiana che affonda le radici in secoli di storia e anno dopo anno si aggiorna alla luce delle nuove tendenze e delle nuove richieste di mercato. Questi importanti appuntamenti internazionali sono per noi un’occasione unica per confermare il prestigio dell’eyewear italiano, quale espressione di stile, qualità e innovazione».

Vittorio Tabacchi

L’occhiale italiano, leader mondiale nella fascia di prodotto medio-alta, approda dunque sul mercato russo, che sta mostrando una sensibilità sempre maggiore nei confronti delle produzioni del nostro Paese (nei primi sei mesi 2012 le esportazioni verso questo paese sono cresciute del 3,3% rispetto allo stesso periodo del 2011): 12 aziende, 22 occhiali, da sole e da vista, modelli da uomo e da donna e 10 pezzi storici, provenienti dal Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore permetteranno di raccontare una storia, lunga e avvincente, che affonda le radici nel Nord-Est dell’Italia, ma che in breve spicca il volo e conquista tutto il mondo, diventando emblema del Made in Italy nei suoi più alti livelli di qualità e tradizione artigianale.

Gli occhiali saranno dunque protagonisti della manifestazione insieme ad altre eccellenze nostrane – abbigliamento e calzature, espressioni di altrettanti eccellenti comparti produttivi – in una location di prestigio, nel cuore di Mosca: la storica ex fabbrica di cioccolato “Krasny Oktyabr”, “Ottobre Rosso” – simbolo architettonico della città e oggi tra i centri pulsanti della culturale moscovita, un edificio dall’inconfondibile facciata di mattoni rossi che non può sfuggire all’attenzione neanche del più distratto dei turisti. «In questo luogo, considerato cuore pulsante della cultura moscovita», conclude Tabacchi, che riveste anche il ruolo di Presidente della Fondazione Museo dell’Occhiale, «occhiali, scarpe e capi d’abbigliamento, saranno in mostra in un ambiente unico e suggestivo, per raccontare come la cultura italiana del fare, di vocazione prettamente artigianale, ha saputo dialogare con il progresso, riuscendo così a proporre anno dopo anno, decennio dopo decennio – in ciascun settore – modelli unici che sono entrati a far parte dell’immaginario collettivo trasformandosi essi stessi in simboli iconici di stile».

L’iniziativa “Nation of Fashion” rientra in un piano più ampio di internazionalizzazione e promozione sui maggior mercati mondiali di cui Anfao, da anni, è promotrice. Il contesto economico attuale rende queste operazioni, mai come oggi, fondamentali: internazionalizzazione, export e ricerca tecnologica sono le parole chiave per uscire dalla crisi e per consolidare la propria presenza sui mercati più promettenti, come quello russo appunto.

Share
- Advertisment -


Popolari

Le migliori mete da visitare in autunno

L’autunno è una stagione perfetta per chi vuole andare in vacanza. A differenza dell’estate, infatti, permette di accedere a soggiorni con prezzi più contenuti....

Spettacoli di mistero delle Pro loco Bellunesi. Venerdì appuntamento a Belluno con i Castelli perduti e draghi dimenticati

Ritorna la rassegna "Veneto, spettacoli di mistero", promossa dall'Unpli Belluno nell'ambito delle iniziative di Unpli Veneto e Regione. Le Pro loco bellunesi non mancheranno...

Due positività al Comune di San Vito di Cadore. Ordinanza di chiusura e sanificazione degli uffici

A seguito della positività riscontrata a due dipendenti, il sindaco Emanuele Caruzzo ha disposto la chiusura degli uffici comunali di San Vito di Cadore...

Giornata Nazionale del Cane Guida 2020. Singolare esperienza in piazza dei Martiri, bendati guidati dai cani addestrati 

In occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida che si celebra il 16 ottobre di ogni anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...
Share