13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 14, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliEsclusione della Giocasta. Nicoletta Comar: "La decisione della Commissione è già stata...

Esclusione della Giocasta. Nicoletta Comar: “La decisione della Commissione è già stata assunta e non vi è nulla da aggiungere”

Secca la risposta di Nicoletta Comar, presidente della Fondazione teatri delle Dolomiti, alle osservazioni della Giocasta s.a.s. “Preciso quanto segue: La decisione della commissione di gara per l’appalto dei servizi tecnici del Teatro comunale di Belluno è già stata assunta, pubblicata anche sul sito della fondazione e non vi è nulla da aggiungere. Se Giocasta s.a.s. lo ritiene può fare ricorso al Tar, sede deputata ad esaminare le problematiche sollevate, ben più che i giornali. Gli atti della fondazione sono pubblici e trasparenti e visionabili da chiunque ne faccia richiesta nelle forme e nei limiti di legge”.

Il motivo dell’esclusione della Giocasta sas, infatti è chiaro ed è pubblicato nel verbale di gara sottoscritto dalla Commissione presieduta da Nicoletta Comar (al sito della Fondazione nel menù in alto “bandi e gare”  sotto menù  “bando affidamento servizi” ). Dal verbale, appare evidente la carenza della documentazione prodotta dalla società. Manca in particolare il progetto descrittivo, “le proposte di miglioramento sono carenti e non consentono una valutazione”, il punto 3 relativo alla formazione del personale e ai percorsi di selezione è assente. Infine, la “comprovata esperienza di settore” attestata dalle giornate lavorative effettuate, con il pagamento della regolare contribuzione Enpals, non è presente. Per questi motivi, la commissione ha ritenuto di non procedere nemmeno all’apertura della busta contenente l’offerta economica, dichiarando non ammissibile l’offerta presentata dalla Giocasta Production sas.

- Advertisment -

Popolari