13.9 C
Belluno
venerdì, Ottobre 30, 2020
Home Cronaca/Politica Sicurezza stradale nei Comuni: presentato in commissione regionale il progetto di Toniolo...

Sicurezza stradale nei Comuni: presentato in commissione regionale il progetto di Toniolo per la semplificazione delle procedure

Costantino Toniolo

“Arriverà presto in aula il progetto di legge per alleggerire le procedure burocratiche e rendere più veloci i tempi di assegnazione dei contributi ai comuni veneti in materia di mobilità e sicurezza stradale e riferiti alla legge regionale 39 del 1991!” Lo afferma il consigliere regionale Costantino Toniolo, che ha presentato in commissione urbanistica a Palazzo Ferro Fini il progetto di legge (il n. 287) di cui è il primo firmatario, dal titolo “Modifica dell’articolo 9 della legge regionale 30 dicembre 1991, n. 39 ‘Interventi a favore della mobilità e della sicurezza stradale”.
“Il rapporto dell’Osservatorio sulla spesa regionale effettuato sui dati del 2009 aveva evidenziato infatti una serie di intoppi”, spiega Toniolo: “In pratica i fondi regionali molte volte non sono arrivati a buon fine per ragioni meramente burocratiche: non sono state corrette situazioni pericolose sulle strade dei nostri comuni solo perché le carte non sono arrivate in tempo per un vizio interno alla legge stessa: e questo è grave!”. Ad appesantire l’iter delle richieste dei comuni per lavori di sicurezza e mobilità erano ad esempio i due passaggi in Commissione consiliare, che portavano a tempi addirittura incompatibili con le scadenze fissate dalla legge stessa. “Insomma era assolutamente necessario intervenire e porre rimedio e per questo ho presentato la modifica della legge del ’91”.
La modifica interviene in particolare sull’articolo 9 che si occupo a degli interventi riferiti alle amministrazioni municipali e che si dovrà intitolare “Interventi per la sicurezza sulle strade comunali e sulla mobilità comunale”.
“Prima di tutto spostiamo l’accendo degli interventi dalla semplice mobilità sociale alla sicurezza”, prosegue Toniolo, “mettendo in evidenza l’obiettivo della riduzione del danno sociale”.
“Con la proposta verrebbe adottato un procedimento più snello ed efficiente che possa effettivamente trovare compimento in tempi più ridotti e idoneo a liberare gli uffici della direzione infrastrutture dal carico di lavoro amministrativo derivante dall’istruttoria di un numero eccessivo di domante”. E continua Toniolo: “I comuni comunque avranno un onere informativo maggiore rispetto agli interventi che intendono porre in essere e per i quelli richiedono il contributo regionale”.
Infine con il progetto di legge si arriva a promuovere un’accelerazione della conclusione dei lavori ammessi a contributo, anche premiando i comuni con maggiore capacità programmatica e progettuale!
“Così”, conclude Toniolo, “i contributi arriveranno tempestivamente dove servono davvero per apporre le migliorie stradali finalizzate ad eliminare quei nodi critici dove più spesso avvengono incidenti: siamo convinti che anche questa piccola modifica possa salvare vite umane”.

Il testo del progetto di legge presentanto in Seconda commisisone è scaricabile al seguente link:
http://www.consiglioveneto.it/crvportal/pdf/pratiche/9/pdl/PDL_0287/1000_5Ftesto_20presentato.pdf

Il file si trova nella pagina della Seconda Commisisone dedicata ai PROVVEDIMENTI:
http://www.consiglio.regione.veneto.it/commissioni/secondacommissione/provvList.asp?type=PDL&context=VTPA

Share
- Advertisment -


Popolari

Nuovo rilevatore di velocità a Levego. Sarà in funzione 24 ore su 24 da domenica I° novembre

Entrerà in funzione domenica 1 novembre il nuovo rivelatore di velocità a Levego, lungo la Strada Provinciale 1 della Sinistra Piave. «Il nuovo apparecchio consente...

L’anno dello sciacallo dorato. Una coppia con tre cuccioli vive in Comelico

Ora è certo, in Comelico c’è lo sciacallo dorato. Le immagini di una coppia con tre cuccioli di circa 6 mesi sono state catturate...

Ronce 2020. Gimmy Dal Farra: “Progetti pronti per i finanziamenti, si parta al più presto”

L'associazione Belluno Alpina accoglie con soddisfazione i primi interventi concreti sul territorio del comprensorio Quantin-Nevegal-Ronce-Valmorel: "Con i fondi Vaia è stato asfaltato il primo...

Banda larga. Interrogazione di De Menech al ministero dell’Innovazione per sollecitare l’attivazione delle linee veloci

Roma, 30 ottobre 2020 _ Il deputato bellunese Roger De Menech ha presentato oggi un'interrogazione al ministro dell'Innovazione e digitalizzazione per sapere quali azioni...
Share