13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 27, 2020
Home Cronaca/Politica Soccorso alpino: i tre interventi di giovedì

Soccorso alpino: i tre interventi di giovedì

TROVATO UOMO IN DIFFICOLTÀ

Domegge di Cadore (BL), 30-08-12 È stato ritrovato, e sta bene, M.L., 68 anni, di Limena (PD), la cui ricerca era iniziata attorno alle 17.30. L’uomo partito in cerca di funghi nella zona sopra il ponte di Vallesella, che attraversa il lago del Centro Cadore, si era inoltrato nella Val Talagona, finendo col perdere l’orientamento. Nel tentativo di scendere verso valle, si era quindi avventurato lungo un ripido canale che lo aveva portato sul torrente Talagona, incapace di risalire. Dalla sua descrizione, resa sommaria dalla scarsa copertura telefonica, i soccorritori, allertati dal 118, hanno intuito il percorso che poteva avere seguito. In 16 si sono distribuiti a ventaglio per coprire in perlustrazione la vallata, finchè non lo hanno individuato in località Muze. Il cercatore di funghi è stato quindi assicurato e, allestita una corda fissa, issato fino a un sentiero soprastante, per essere poi accompagnato in jeep alla strada. In via precauzionale il medico di Stazione ha infine verificato non si fosse fatto male scivolando tra la vegetazione.

RECUPERATI RAGAZZI SOTTO LA CRODA DEI TONI

Auronzo di Cadore (BL), 30-08-12 Cinque ragazzi si sono ritrovati in quota, tardi, su un sentiero impegnativo sotto la Croda dei Toni e sono stati soccorsi dall’elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Pur avendo chiesto informazioni, infatti, al gruppo era stato descritto come facile un itinerario, il sentiero 107, in realtà chiuso da due anni da un’ordinanza del sindaco. Arrivati sotto Punta Maria, a circa 2.100 metri di altitudine, ormai prossimo il buio, attorno alle 19 è stato inevitabile per i 5 giovani, 3 ragazze e 2 ragazzi, dai 17 ai 20 anni, di Padova e provincia, chiamare il 118. In loro aiuto è decollata l’eliambulanza che, dopo averli individuati, li ha imbarcati in hovering e trasportati a valle.

BIKER RUZZOLA PER 40 METRI

Voltago Agordino (BL), 30-08-12 Partito con una compagnia di connazionali da Taibon Agordino in direzione monte Larion, per raggiungere Voltago Agordino e scendere a Rivamonte, un biker tedesco sessantenne, raggiunta la prima discesa nei boschi di Voltago, è caduto dalla mountain bike, ruzzolando tra gli alberi per una quarantina di metri. Dopo averlo individuato tra la vegetazione, l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha imbarcato due soccorritori di Agordo per aiutare l’equipaggio nelle operazioni, mentre una squadra del Soccorso alpino agordino si avvicinava a piedi. Imbarellato, l’uomo è stato recuperato con un verricello e trasportato all’ospedale di Bolzano con un un trauma alla colonna e la possibile rottura di alcune vertebre.

Share
- Advertisment -


Popolari

Il supermercato A&O del centro città riapre. La proprietà Cestaro/Unicomm conferma la decisione al consigliere Addamiano

Belluno, 27 ottobre 2020  -  C'è una buona notizia per i residenti del centro città, il supermercato A&O di Belluno, quello vicino al Teatro...

Scuole superiori, didattica digitale per il 75% degli studenti. Ordinanza regionale in vigore dal 28 ottobre

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha firmato la seguente ordinanza in ossequio al Dpcm del 25 ottobre che non lascia margini...

Forte pioggia e neve a quota 1700 in arrivo tra stasera e domattina

Venezia, 26 ottobre 2020 - Il Meteo regionale del Veneto riferisce che tra il tardo pomeriggio di oggi ed il primo mattino di domani, martedì...

Nuovo Dpcm e scuola. Riunione in Prefettura del Comitato per l’ordine e la sicurezza. Quarantena e contagio, i dati provinciali

Si è tenuta stamane, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, alla quale...
Share