13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Controlli straordinari del territorio: la polizia identifica tre stranieri responsabili di furti...

Controlli straordinari del territorio: la polizia identifica tre stranieri responsabili di furti ai supermercati

Un Servizio straordinario di controllo del territorio è stato disposto dal questore di Belluno nel weekend a Feltre e Belluno. Sono stati effettuati controlli a persone e autoveicoli con l’impiego delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Padova e della Questura di Belluno. Durante gli stessi, effettuati in località Arsiè e lungo la SR 348 tra i comuni di Feltre e Quero, e nel circondario di Belluno, venivano identificate nr. 118 persone e controllati 80 veicoli.

I controlli consentivano anche di fermare K. L., cittadina ucraina di 60 anni residente in provincia, per aver tentato di rubare all’ipermercato “Mega” di Belluno. La donna dopo aver prelevato merce varia (alimentari e oggetti di bigiotteria) dagli scaffali, aveva aperto le confezioni gettando gli involucri, per poi occultarla all’interno della borsa. Successivamente si allontanava, superando le casse senza pagare ma veniva subito bloccata da una pattuglia della volante che transitava lì vicino.

Nel corso dei controlli veniva anche identificato e, successivamente denunciato N.C., cittadino rumeno di 30 anni, residente a Feltre, perché autore di furti nei supermercati “Emisfero” e “Famila” in Belluno. Gli agenti, ricevuta una segnalazione per un furto appena venuto al centro “Emisfero”, sulla base della descrizione fermavano il sospetto nel parcheggio del negozio di calzature “Pittarello” e, dopo averlo identificato, si facevano consegnare quanto rubato poco prima nel reparto telefonia. A seguito del controllo accertavano che il soggetto era lo stesso che pochi giorni prima era fuggito dal supermercato Famila dopo che il personale antitaccheggio aveva cercato di controllarlo. Messo alle strette il cittadino rumeno confessava di essere lui l’autore dei furti al Famila.

A seguito del citato servizio di controllo del territorio, il cittadino brasiliano G. B. P., di 40 anni, ed il cittadino marocchino N. M., di anni 51, sprovvisti di documenti, sono stati destinatari del provvedimento di allontanamento ad Ordine del Questore al fine di lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni, in quanto ritenuti persone pericolose per la sicurezza pubblica.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share