13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 20, 2020
Home Cronaca/Politica Il sindaco di Calalzo gioca d'anticipo. Per placare l'antipolitica rovescia la situazione:...

Il sindaco di Calalzo gioca d’anticipo. Per placare l’antipolitica rovescia la situazione: anziché la “cena degli ossi” a porte chiuse, organizza la “cena popolare”, gratuita, aperta a tutti, con i consiglieri comunali per camerieri

Ricordate la “cena degli ossi”? Quella a porte chiuse con lo stato maggiore della Lega blindato all’Hotel Ferrovia di Gino Mondin a Calalzo di Cadore. L’ultima edizione dello scorso anno era finita male per Bossi, accolto da fischi e cartelli di protesta, al punto che decise di lasciare l’Hotel di notte, in incognito, uscendo dalla porta di servizio. Forse era il preludio di ciò che si sarebbe poi scoperchiato, con lo scandalo del suo “cerchio magico”. Ebbene, quest’anno il sindaco di Calalzo gioca d’anticipo sul vento dell’antipolitica che alle elezioni del prossimo anno rischia di travolgere anche il suo partito, il Pdl, oltre alla Lega Nord. E inventa la “cena popolare” al posto della “cena dei ossi”. Chissà se la creatività del polpolare sindaco sarà sufficiente a far dimenticare all’elettorato le promesse tradite della coalizione Lega-Pdl.

Luca De Carlo sindaco di Calalzo di Cadore

Niente “cena degli ossi?” Poco male. Calalzo inventa la “cena popolare”, una serata, quella del prossimo mercoledì 8 agosto, dedicata a chi ha a cuore il paese e nel tempo ha lavorato per farlo crescere. La partecipazione è libera, come gratuiti saranno il cibo e “divertimenti” ad essa collegati. “Un’iniziativa a costo zero per le casse dell’Amministrazione comunale” – afferma il sindaco di Calalzo di cadore Luca De Carlo – ” sarà il Gruppo Natura e Sport infatti ad organizzare ed accollassi i costi assieme a tanti privati che hanno voluto contribuire anche economicamente all’iniziativa. Saranno invece e i consiglieri comunali a servire ai tavoli con uno slogan sulle magliette “Alla gente serviamo noi!” che dice molto della nostra filosofia. La festa si chiama “Io amo Calalzo”, e si svolgerà nella piazza principale del paese, di fronte al municipio, dove verranno allestiti giochi per bambini, attrazioni, il palco e naturalmente moltissime tavolate per gli “ospiti”.

“Proprio di ospiti parliamo – dichiara il sindaco Luca De Carlo, ideatore dell’iniziativa -. Voglio dedicare a loro, a chi ama il nostro paese, una serata di festa completamente gratuita, a parte le bevande, ed alternativa a quella che era la cena degli ossi. Quell’appuntamento tra politici, che quest’anno non si è rinnovato, si svolgeva in un luogo privato, chiuso alla partecipazione popolare. Noi invece, senza alcuna polemica intendiamoci, puntiamo a creare una alternativa per coloro che vogliono bene a Calalzo, ripetendola tutti gli anni finché ci sarà possibile anche grazie alla collaborazione col Gruppo Natura e Sport”.

La serata inizierà alle 18.30, con la presentazione in sala consiliare del libro di Renzo Mazzaro “I padroni del Veneto”. Un saggio, quello del giornalista che analizza gli equilibri di potere e gli avvenimenti degli ultimi 20 anni nella nostra regione, “ma indica anche Calalzo come esempio positivo nell’abbandono di Equitalia per le riscossioni – spiega De Carlo -. Per questo abbiamo invitato Mazzaro che interverrà di persona assieme a Francesco Jori, già editorialista del Gazzettino e ora del Gruppo Repubblica L’Espresso”.

A seguire, dalle 19.30, in piazza inizierà la festa con la cena offerta a tutti i partecipanti dal gruppo Natura, la musica con l’intramontabile Gigi Rock e Giuliano, lo zucchero filato e uno speciale corner per bambini con il TruccaBimbi, i giochi gonfiabili, i palloncini. “Tengo a sottolineare – conclude il sindaco – che alla nostra “cena popolare” sono invitati davvero tutti, non solo i calaltini ma chiunque ami il paese. Attendiamo centinaia di ospiti, il che significherà che la nostra terra può davvero contare su tantissime persone che sono pronte a lavorare per lei, se già non lo stanno facendo”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Le migliori mete da visitare in autunno

L’autunno è una stagione perfetta per chi vuole andare in vacanza. A differenza dell’estate, infatti, permette di accedere a soggiorni con prezzi più contenuti....

Spettacoli di mistero delle Pro loco Bellunesi. Venerdì appuntamento a Belluno con i Castelli perduti e draghi dimenticati

Ritorna la rassegna "Veneto, spettacoli di mistero", promossa dall'Unpli Belluno nell'ambito delle iniziative di Unpli Veneto e Regione. Le Pro loco bellunesi non mancheranno...

Due positività al Comune di San Vito di Cadore. Ordinanza di chiusura e sanificazione degli uffici

A seguito della positività riscontrata a due dipendenti, il sindaco Emanuele Caruzzo ha disposto la chiusura degli uffici comunali di San Vito di Cadore...

Giornata Nazionale del Cane Guida 2020. Singolare esperienza in piazza dei Martiri, bendati guidati dai cani addestrati 

In occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida che si celebra il 16 ottobre di ogni anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...
Share