13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 19, 2021

Questa mattina, su iniziativa del prefetto di Belluno, Maria Laura Simonetti, si è svolto un incontro con il prefetto di Venezia Domenico Cuttaia, il prefetto Valerio Valenti ed i sindaci dei Comuni di Perarolo di Cadore, San Pietro di Cadore, San Vito di Cadore, Danta di Cadore, Voltago Agordino, i vice sindaci di Vas e Cibiana di Cadore, i rappresentanti dell’Anci veneto Dario Menara e Massimo Tegner, i rappresentanti regionali Cisl ed Unione dei segretari comunali, per analizzare le problematiche legate all’individuazione e nomina dei segretari comunali.

Si è trattato, in particolare, della difficoltà e l’impossibilità di provvedere alla nomina di un segretario comunale titolare (in forma singola o in convenzione) poiché tale incarico comporterebbe il superamento del limite di spesa del personale fissato nei limiti di quella sostenuta nel 2004.

Inoltre, in caso di convenzione con un altro comune il limite di 3000 abitanti, sarebbe quasi sempre superato e la segreteria comunale sarebbe riclassificata con l’impossibilità, per i segretari di prima nomina, di ricoprire l’incarico; pertanto l’innalzamento del limite demografico da 3000 abitanti a 5000, consentirebbe ai piccoli comuni la possibilità di ripartire gli oneri fra più enti e di risparmiare.

E’ stata anche valutata la proposta dei sindaci dei comuni inferiori ai 1000 abitanti per i quali è obbligatorio l’esercizio in forma associata di funzioni o servizi (ai sensi dell’art. 16 del D.L. 13.8.2011, n. 138, convertito in legge 148/2011), i quali chiedono di potersi ancora avvalere, come in passato, di segretari a scavalco su base mensile, sino alla scadenza del termine per l?attuazione delle gestioni in forma associata.

E’ stato ribadito che la possibilità di avvalersi dell’incarico a scavalco è da considerarsi come una soluzione da adottare solo in via temporanea e limitata, come previsto dalla legge.

La soluzione suggerita da tutti i partecipanti è quella di favorire la formalizzazione dell’esercizio associato delle funzioni di segreteria comunale, anche attraverso unioni di comuni così da consentire a tutti gli enti di ripartire equamente la spesa e di rientrare nei parametri fissati dalla legge.

Questo percorso farà, inoltre, sì che il segretario comunale possa entrare stabilmente nell’assetto dell’ente creando un effettivo rapporto organico e funzionale con il comune.

Share
- Advertisment -

Popolari

Campagna vaccinale Ulss Dolomiti: vaccinati il 92% degli ultraottantenni in Provincia

Belluno, 19 aprile 2021 - Si è conclusa nel pomeriggio l'ultima giornata di accesso libero per gli over 80 a Tai di Cadore, con...

Sopralluogo alla frana di Valle di Cadore. Bortoluzzi: «Studiamo la situazione geologica per ipotizzare gli interventi più funzionali»

I tecnici incaricati dalla Provincia di Belluno hanno effettuato una serie di sopralluoghi a Valle di Cadore, lungo il versante sotto l'abitato di Costa...

Karrycar, il primo servizio on line per il trasporto auto in tutta Italia realizzato dalla startup bellunese Droop srl.

Belluno, 19 aprile 2021 - Spedire o ritirare un’auto da un punto all’altro dell’Italia non è mai stato così facile, veloce e conveniente. E’...

Superbonus 110%. Veneto in testa per numero di pratiche

Secondo i dati ENEA, nel Nordest, i crediti ceduti sono pari a 128 milioni di euro e il Veneto con 853 interventi asseverati è...
Share