13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 28, 2020
Home Cronaca/Politica Amministrative 2012 Comune di Belluno. La previsione di Bellunopress a 4 mesi...

Amministrative 2012 Comune di Belluno. La previsione di Bellunopress a 4 mesi dal voto: si delinea un ballottaggio, con duello finale Antonio Prade Claudia Bettiol

Claudia Bettiol

A quattro mesi dalle elezioni amministrative, proviamo ad ipotizzare lo scenario che ci attende.

Iniziamo dal Partito Democratico, anticipando l’esito della riunione di giovedì sera, quando l’Assemblea cittadina, deciderà il candidato sindaco da presentare alla coalizione.

I candidati sono tre, Claudia Bettiol, Quinto Piol e Cristina De Donà. La scelta cadrà quasi sicuramente su Claudia Bettiol, già vicepresidente della Provincia ed assessore alla Cultura, e anche creditrice nei confronti del Pd, se non altro per lo sgambetto subito dai vertici del partito quando, violando gli accordi, le fecero perdere il seggio di deputato. Quinto Piol, già assessore provinciale alla Viabilità e trasporti ha “già avuto”, con la recente nomina nel cda di Veneto Strade. La candidatura di Cristina De Donà, dirigente del Circolo Pd di Mussoi, è puramente simbolica e dunque non costituisce alcun impedimento alla scelta della Bettiol.

Per quanto riguarda il Pd, considerato che le candidature di Marco Perale e Irma Visalli sono sfumate e gli stessi sono rientrati in buon ordine tra le fila del Pd,  vi sono però ancora due incognite: Jacopo Massaro e Orlando Dal Farra. Che potrebbero candidarsi con due liste civiche. Sempre nel centrosinistra vi saranno con molta probabilità altre liste civiche. Ad esempio Alternativa civica per Belluno di Luigi Roccon, che aveva raccolto alle precedenti amministrative 639 voti pari al 3,46%; Insieme per Belluno che aveva ottenuto 1.675 voti pari al 9,8% con Orlando Dal Farra, Fabio Bristot Rufus, Attilio Sommavilla e Biagio Giannone.  E il Patto per Belluno di Celeste Balcon, che aveva ottenuto i suoi 1.627 voti pari all’8,82%.

Cosa farà Maria Cristina Zoleo, leader della precedente coalizione di centrosinistra, poi uscita dal Pd? Probabilmente scenderà in campo con una lista di centro.

Per il Popolo delle Libertà non ci sono dubbi, il sindaco uscente Antonio Prade si ricandiderà, scelta confermata dal coordinatore provinciale del Pdl Maurizio Paniz.  Anche il gioco della Lega Nord è chiaro,  ha dichiarato che correrà da sola, senza però ancora precisare chi sarà il candidato sindaco. Ma si presume che la scelta ricadrà sull’attuale vicesindaco Leonardo Colle.

Anche La Destra ha dichiarato che correrà da sola con il suo candidato Francesco La Grua (già Pdl in quota Forza Italia).

Le forze in campo, osservando i dati delle precedenti amministrative, sono i seguenti. Il centrosinistra con Maria Cristina Zoleo aveva ottenuto 8.839 voti pari al 42,25%.

Il centrodestra con Antonio Prade aveva 11.226 voti pari al 53,66%.

E Luigi Roccon 855 pari al 4,09%.

Facendo il “conto della serva”, e semplificando un po’, è molto probabile che nessun candidato riesca a fare cappotto e passare al primo turno.

E’ certamente impossibile per Prade, che a queste elezioni corre senza i voti della Lega Nord e quelli de La Destra.

Ma è assolutamente impossibile per Leonardo Colle. La Lega a Belluno, infatti aveva ottenuto solo 1.386 voti pari al 7,51%. E nulla fa ritenere che Pdl o Lega oggi possano aumentare il loro consenso rispetto a 4 anni fa. Casomai è vero il contrario. Vista la caduta di Berlusconi, oramai dimenticato dagli italiani. E il gradimento di Prade giunto ultimo dei sindaci veneti nella classifica del Sole 24 Ore. Lo stesso vale per la Lega, alle prese con la lite Bossi – Maroni e la delusione della base che da 20 anni aspetta il federalismo. La partita, dunque, questa volta è in mano al centrosinistra.  E se riuscirà a perderla, dovrà solo flagellare se stesso per manifesta incapacità politica.

Share
- Advertisment -


Popolari

Ordinanza Alto Adige. Bond (FI): «Si prendono gioco dell’Italia. E al governo va bene così»

«Oltre al danno, la beffa: l'Alto Adige ci prende in giro. L'ultima sprezzante iniziativa è una pubblicità a pagamento su alcuni quotidiani nazionali». Così...

Case popolari, aperto il bando per il 2020. Domande entro il 4 dicembre

L’Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Belluno informa che è aperto il bando di concorso per l'assegnazione di alloggio di edilizia residenziale...

Covid-19 e il crollo dell’Occidente * di Aldo Constantini 

Perché l’oriente (Cina, Hong Kong, Taiwan, Vietnam, Singapore, Sud Korea, Giappone) riescono a controllare e gestire la pandemia di Covid-19 e l’occidente (Italia, Francia,...

Tre furti in appartamento. Due a Borgo Valbelluna e uno a Pedavena

Sono tre i furti in appartamento denunciati tra ieri e oggi: due sono avvenuti nel Comune di Borgo Valbelluna nel quartiere Salvo d'Acquisto dove...
Share