13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 22, 2020
Home Cronaca/Politica Liberalizzazione degli orari del commercio. Prade: "Per noi non cambia nulla,attendiamo indicazioni...

Liberalizzazione degli orari del commercio. Prade: “Per noi non cambia nulla,attendiamo indicazioni definitive dalla Regione

“Il decreto “Salva Italia” del governo Monti, approvato dal Parlamento, introducendo la completa liberalizzazione degli orari del commercio, sta creando una confusione della quale non sentivamo davvero il bisogno. Oggi, per capire come stanno esattamente le cose, ho sentito altri Sindaci di Città capoluogo del Veneto e ho condiviso con loro l’unica soluzione ragionevole possibile: attendiamo puntuali indicazioni dalla Regione Veneto e nel frattempo continueremo ad applicare le norme regionali in materia. Purtroppo si tratta di una questione dove non è chiaro se le competenze siano regionali o statali. Nell’attesa che questo aspetto venga chiarito, voglio dare pratica rassicurazione ai tanti esercenti della Città di Belluno. Per ora le regole non cambiano”.

Queste le parole del Sindaco di Belluno, Antonio Prade, a commento della complicata situazione che si è venuta a creare con l’inizio del 2012, a seguito dell’entrata in vigore del decreto “Salva Italia”. La legge ha di fatto liberalizzato gli orari della quasi totalità degli esercizi commerciali, grandi e piccoli che siano. Si tratta di un provvedimento che viene però contestato dalle Regioni, anche dalla Regione Veneto, le quali ritengono che la competenze in materia sia, appunto, regionale. Di diverso avviso lo Stato, il quale ritiene che la legge appena introdotta riguardi la materia della libera concorrenza, in quanto tale riservata allo Stato.

Proprio a dicembre, su iniziativa del competente assessore regionale, Isi Coppola, la Regione Veneto aveva introdotto un parziale ampliamento degli orari di apertura dei negozi. Decisione che, secondo lo Stato, dovrebbe ritenersi superata dal decreto “Salva Italia”, secondo il quale dal 1 gennaio 2012 un commerciante può decidere di tenere aperto anche 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno.

Share
- Advertisment -


Popolari

Zaia presenta la giunta al consiglio regionale: 60mila posti di lavoro a rischio. Questa sarà una legislatura sociale

Venezia, 21 ottobre 2020  “Lavoro, economia, occupazione e servizi sociali saranno, oltre alla sanità, la vera sfida per questa giunta. Una sfida che si...

Ultimissime dai carabinieri

I carabinieri di Cencenighe hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacenti due fratelli agordini di 24 e 25 anni. La perquisizione fatta nella giornata...

Confermata l’Ex tempore di scultura in centro Belluno

All’insegna della prudenza, con qualche doverosa rinuncia, lo svolgimento dell’Ex Tempore di Scultura su Legno è confermato. Consorzio e Amministrazione Comunale hanno condiviso l’opportunità di...

Chiuse le elementari di Cortina. Trasferiti 10 ospiti dal Centro servizi di Ponte nelle Alpi. Nuove modalità di accesso ai drive-in

Quattro maestre della scuola primaria "Duca d'Aosta" di Cortina d'Ampezzo sono risultate positive al covid, pertanto il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato oggi l'ordinanza...
Share