13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Alla Castellani di Domegge il Premio Marco Polo 2011 per l'artigianato. I...

Alla Castellani di Domegge il Premio Marco Polo 2011 per l’artigianato. I suoi occhiali sono presenti in 10.000 punti vendita dal Sud America alla Russia

E’ la ditta Castellani srl di Domegge di Cadore l’azienda a cui sarà consegnato venerdì 18 novembre presso la Camera di commercio di Vicenza il premio “Marco Polo”, per il comparto artigiano in provincia di Belluno, promosso da Unioncamere del Veneto.
Si tratta di un’occhialeria attiva dal 1967 in Cadore, che produce minuterie e parti di occhiali, nonché un’ampia gamma di occhiali da sole e montature da vista in plastica o in metallo. Propone articoli con materiali alla moda e con differenti fasce di prezzo: dalla linea più economica a quella qualitativamente più alta.
Castellani è azienda decisamente posizionata sui mercati internazionali. Infatti, detiene una quota export intorno al 70% del proprio fatturato, distribuendo i propri prodotti in Sud America, Russia e Polonia, oltre che nei Paesi UE come Spagna, Grecia, Germania e Francia in oltre 10.000 negozi-punti vendita. I suoi marchi sono: Noend, Castellani Occhiali, Giorni, Francesco Moser.
“L’accentuato posizionamento dell’azienda sui mercati stranieri – spiega Marco Castellani, socio dell’azienda – ha permesso di contrastare meglio sia le criticità del settore sia la crisi mondiale degli ultimi anni. Per risultare competitive – continua Marco Castellani – le aziende, però,  abbisogno di maggior flessibilità, di minor burocrazia, di norme a misura della piccola impresa la cui applicazione non vada a gravare sui bilanci già stretti delle aziende e queste condizioni attualmente scraseggiano”.

La storia dell’azienda

Il 1° febbraio 1967 a Domegge di Cadore nasce la ditta CASTELLANI DANILO. Produce stampi per minuterie metalliche,  aste e frontali iniettati; attrezzature e particolari su richiesta, minuterie varie con stampi anche in esclusiva, particolari metallici in alpacca, nonel o materiali senza nickel, aste grezze, complete di cerniera normale o flex di qualsiasi marca, ponti e barre, naselli iniettati in plastica, terminali ed abbellitori in gomma.
La ditta, successivamente, avvia anche la produzione di occhiali in metallo da vista e da sole, aumentando per dimensioni e per occupazione. Orienta, quindi, le sue strategie commerciali anche verso l’estero e si fa conoscere e apprezzare, sia con le minuterie sia con gli occhiali, in molti Paesi del mondo. L’affermazione sui diversi mercati è frutto dell’estrema flessibilità della CASTELLANI, che è in grado, infatti, di realizzare singoli modelli od intere collezioni su richiesta e disegno della clientela stessa, cosi da incontrare e soddisfare, gusti e tendenze diverse, ad ogni singolo mercato, mantenendo inalterata la garanzia della produzione italiana.
Sul finire degli anni Ottanta, nell’azienda entrano i figli Marco e Katia e nel 2000 si  registra la trasformazione in società a responsabilità limitata con la denominazione CASTELLANI SRL, azienda che occupa una quindicina di addetti.

Share
- Advertisment -


Popolari

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...

Festa del ringraziamento, Padrin: «Un plauso doveroso ai nostri agricoltori, presidio della montagna e orgoglio del territorio»

«Un grazie enorme agli agricoltori e allevatori bellunesi: sono il presidio della nostra montagna e rappresentano l’orgoglio delle nostre vallate». Lo ha detto il...

Dpcm 25 ottobre. Scarzanella: «Il governo premi chi rispetta e ha rispettato le regole»

Confartigianato chiede ristori economici per le attività costrette a chiudere o ridimensionare il lavoro.  «Parrucchieri ed estetisti possono tenere aperto, perché rispettano i protocolli: ci...

Dpcm del 25 ottobre 2020, ecco le nuove restrizioni in vigore da lunedì 26 ottobre al 24 novembre

E' stato diffuso il testo definitivo del nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 25 ottobre 2020 che sarà in vigore dal...
Share