13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Prima Pagina Oltre mille alla Dolomiti Classic-Tmc-Arabba di ieri

Oltre mille alla Dolomiti Classic-Tmc-Arabba di ieri

Si è conclusa nel migliore dei modi la Dolomiti Classic-TMC-Arabba andata in scena oggi sulle splendide montagne dolomitiche che ne caratterizzano il percorso. Sono stati 1050 gli appassionati delle due ruote che si sono dati appuntamento oggi ad Arabba per una gara che anno dopo anno sta riscuotendo sempre più consensi tra gli amanti della bicicletta e non solo. Accompagnati da uno splendido sole che sin dal mattino ha illuminato – è proprio il caso di dirlo – la manifestazione, i concorrenti del percorso Gran Fondo (135 km) hanno affrontato il Passo Duran, il Passo Staulanza, il Giau e il Falzarego prima di rientrare ad Arabba. Per la cronaca, il primo a tagliare il traguardo è stato il vicentino Roberto Cunico (UC Lugo Cicli Beraldo) con il tempo di 4’27’17’’. Ai posti d’onore si sono piazzati Alessandro Bertuola (Viner Factory Team Nautilus) a 1’31’’ dal vincitore e Giuseppe Sorrenti Mazzocchi (Team X-Bionic), giunto a 3’12’’.
Tra le donne successo della portacolori del team Rsv Vinschgau Raiffeisen, Marina Ilmer.
Il percorso di Medio Fondo di 80 km caratterizzato dall’anello con Giau e Falzarego è stato appannaggio dell’americano David Van Orsdel (team Avesani Bike) che ha avuto la meglio solo negli ultimi metri su Cristian Pinton (ASD Keteam) con il quale ha duellato per tutta la gara.
Tra le donne la vittoria è andata a Serena Gazzini (L’arcobaleno Carraro Team).
La Dolomiti Classic ha inoltre avuto quali ospiti d’onore i campioni di ciclismo del team Liquigas-Cannondale Ivan Basso e Davide Cimolai nonché il pilota Abarth Luca Rossetti, due volte campione d’Europa rally che assieme agli altri concorrenti hanno inoltre ricordato alla partenza la tragedia dell’11 settembre 2001 con un minuto di silenzio.
“La manifestazione ancora una volta è stata un successo” ha detto il presidente della Dolomiti Classic-TMC-Arabba Marco Sartori. “Ci preme ringraziare tutti i volontari, le forze dell’ordine, le amministrazioni pubbliche interessate dal passaggio della corsa e i nostri sponsor che ci hanno permesso di realizzare un evento così importante. Un plauso speciale va anche a tutti i concorrenti, che con il loro comportamento impeccabile sulle strade, hanno permesso uno svolgimento corretto e senza intoppi della gara. Speriamo che tutti si siano divertiti e abbiano apprezzato il nostro sforzo e le iniziative collaterali tra le quali il Palagusto allestito ad Arabba, che l’organizzazione ha messo a disposizione dei corridori. L’appuntamento è per tutti all’edizione del 2012!”
Alla gara ha preso parte anche il presidente di TMC Transformers, Andrea Colombo.
“E’ stata una giornata di sport straordinaria” ha spiegato Andrea Colombo, “abbiamo pedalato immersi tra montagne splendide patrimonio dell’Unesco. E’ stato un piacere essere partner di una manifestazione di questo tipo che fa del rispetto della fatica e della natura due tra i propri must. Complimenti all’organizzazione e agli splendidi volontari lungo tutto il percorso.”
Per maggiori informazioni visita il sito www.dolomiticlassic.com oppure vedi le classifiche complete su www.sdam.it

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share