13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 20, 2020
Home Cronaca/Politica Niente dimezzamento dei parlamentari!!! Firmare è sempre più necessario!

Niente dimezzamento dei parlamentari!!! Firmare è sempre più necessario!

Angelo Levis

La casta Lega-PDL ha colpito ancora. Grandi proclami di sacrifici per tutti e invece?
Niente ddl costituzionale sul dimezzamento del numero dei parlamentari.
Il vertice di maggioranza del 29 agosto scorso fra Pdl è Lega, in base a quanto affermato nel comunicato diffuso dalla presidenza del Consiglio, annunciava che era stata trovata la quadra su due punti principali: «dimezzamento del numero dei parlamentari» e «soppressione delle province». Della riduzione dei componenti di Camera e Senato, a parole voluta da tutti, non c’è però traccia nei provvedimenti annunciati oggi dal governo. Negli enti locali si dimezzano i consigliere e assessori ma Roma non si tocca. Grazie Lega, è questo l’autogoverno del territorio?
La Casta una ne pensa e cento ne fa: si è auto-scontata l’indennità parlamentare.
Nella quarta e ultima versione della manovra si riduce, e di molto, il prelievo dalle tasche di deputati e senatori.
Il taglio iniziale del 50% sull’indennità parlamentare che supera i 90mila euro si è ridotta infatti a un misero 20%, mentre sarà del 10% il prelievo per i redditi oltre i 90mila euro nella pubblica amministrazione, applicato anche ai dipendenti del Quirinale.
Il centrodestra nazionale fa continui proclami (riformulando manovre senza avere un’idea di cosa voglia veramente) col risultato che a pagare sono sempre gli stessi italiani. Il centrodestra locale occupa i giornali scaricandosi le responsabilità ma il conto salato, ancora una volta, sarà per i cittadini. Prima con le manovre nazionali (I.V.A., che costerà 385 euro in più a famiglia secondo la stima Codacons; aver anticipato l’età pensionabile per le donne; minori servizi). A tutto questo i bellunesi dovranno aggiungere: soppressione dell’unico studenti, la promozione turistica allo sbando, le strade senza copertura di spesa per la loro pulizia invernale, nessuna possibilità di azione politica.
I.D.V. ancora una volta concretamente sarà nelle piazze per raccogliere le firme contro questa legge elettorale che non ci permette di scegliere i nostri parlamentari.
Non riusciremo (ancora) nel l’obiettivo di dimezzarli ma questo referendum almeno ci permetterà di deciderli. Sono sicuro che anche questa volta su tale questione troveremo l’adesione trasversale di tutti i cittadini malgrado la loro opinione politica.
Sabato mattina Piazza dei Martiri gazebo I.D.V. dalle 9.00 alle 12.00.

Angelo Levis – Capogruppo I.D.V. Consiglio Provinciale

Share
- Advertisment -


Popolari

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...

Olimpiadi invernali 2026. Fondazione Milano Cortina, Confindustria Lombardia e Confindustria Veneto siglano due protocolli d’intesa

Con Assolombarda, Confindustria Lecco e Sondrio e Confindustria Belluno Dolomiti, coinvolte le eccellenze dei territori che ospiteranno gli eventi sportivi. Fare sinergia e attivare...

La Lega perde un consigliere in consiglio comunale di Belluno, Andrea Stella va con Fratelli d’Italia

Andrea Stella, figura di spicco della Lega di Belluno nella quale milita dal 2007 e all'interno della quale ha ricoperto vari ruoli, lascia il...
Share