13.9 C
Belluno
martedì, Novembre 24, 2020
Home Cronaca/Politica Assegnati 8mila euro del bando "Giovani idee per il futuro di Auronzo"

Assegnati 8mila euro del bando “Giovani idee per il futuro di Auronzo”

Il Comune di Auronzo di Cadore,con l’Assessorato alle Politiche Giovanili, ha assegnato gli 8000 euro messi a disposizione nel bando “Giovani idee per il futuro di Auronzo”, ideato appositamente per  valorizzare la creatività e espressività delle giovani generazioni.
In un momento in cui i disagi legati al vivere in montagna dei giovani cadorini sono sempre più evidenti, l’amministrazione della Val D’Ansiei crede sia necessaria non solo un’azione di sensibilizzazione verso varie tematiche come l’abuso di sostanze alcoliche o stupefacenti, ma anche un’azione che offra ai nostri ragazzi un’opportunità per divenire soggetti attivi della loro fantasia e creatività, dando spazio alla loro libertà di espressione e capacità organizzativa.
Il Comune di Auronzo di Cadore, da sempre molto sensibile nei confronti delle problematiche giovanili, ha finanziato, suddividendo il budget di 8000 euro, tutti e 4 i progetti presentati dai giovani auronzani.
I progetti presentati sono: l’organizzazione di un corso e concorso di fotografia, presentato dal gruppo rock Planet Brain, la proposta di un corso di fotografia con l’artista Vito Vecellio, con uscita su territorio, presentato dagli studenti del Liceo Linguistico “Cadore” e indirizzato agli studenti dell’istituto, il finanziamento di una sala di registrazione, presentato da Nicola Da Ponte, e un progetto di sensibilizzazione verso le tematiche ambientali e sociali, presentato da Giulia Vianello e Paolo Martini.
L’obiettivo del bando, che verrà ripresentato anche per l’anno 2011-2012, è quello di favorire il protagonismo giovanile attraverso il sostegno a progetti ideati e organizzati dai giovani, per contribuire alla crescita della persona e della comunità, favorire la partecipazione attiva alla vita sociale e culturale, sviluppare un senso di responsabilità e cittadinanza attiva.
I progetti, che dovranno essere realizzati all’interno del territorio comunale, potevano riguardare argomenti e ambiti diversi e potevano ispirarsi e rientrare nelle seguenti categorie:
► DIRE
Progetti e iniziative di giovani che vogliono dire e parlare ai giovani: incontri a tema, iniziative di scrittura, lettura, giornalismo…
► FARE
Progetti e iniziative sulla creatività e sul protagonismo dei giovani per coinvolgere e avvicinare altri giovani: Video, Arte, Teatro, Animazioni …
► SUONARE
Iniziative e incontri musicali.
La giunta comunale sta inoltre pensando di utilizzare una parte dei soldi del Fondo Brancher per sostenere ulteriormente, con finanziamenti ben più consistenti, idee e progetti dei nostri giovani; lanciamo quindi un appello attraverso i media affinché i ragazzi  della Val D’Ansiei colgano questa opportunità e presentino al più presto i loro progetti in municipio.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zaia presenta in diretta Facebook l’ordinanza breve valida dal 25 novembre al 4 dicembre

Sarà in vigore da domani, mercoledì 25 novembre, fino a venerdì 4 dicembre. Il 3 dicembre dovrebbe uscire il nuovo Dpcm valido per l'intero...

Flavia Monego: «Il ruolo della donna nel mondo del lavoro è sempre più difficile»

«Mi sono insediata un mese fa e ancora non mi capacito di quanto lavoro ci sia da fare per contrastare e prevenire la violenza...

Violenza donne. In Veneto 3.174 vittime accolte nei centri. Lanzarin: “Prosegue l’impegno finanziario per sostenerli”

Venezia, 24 novembre 2020  Sono 3.174 le donne seguite con percorso specifico dai Centri antiviolenza del Veneto in tutto l’anno scorso. Una flessione minima, 82...

Come funziona un comune? Corso gratuito promosso da ANCI Giovani Veneto

Come funziona un comune, qual è il ruolo di ANCI, come si legge un bilancio comunale, la gestione dei rifiuti, la comunicazione istituzionale e...
Share