13.9 C
Belluno
domenica, Settembre 27, 2020
Home Cronaca/Politica Taglio del nastro a Salce sabato mattina al Consorzio agrario di Treviso...

Taglio del nastro a Salce sabato mattina al Consorzio agrario di Treviso e Belluno

Novantacinque milioni di fatturato nel 2010, di cui il 10% relativi ai 5 punti vendita della provincia di Belluno, Tai di Cadore, Feltre, Belluno Santa Giustina e Mel. Sono i numeri del Consorzio agrario di Treviso e Belluno  http://www.consorzioagrariotreviso.it/ presentati questa mattina (sabato 19 marzo) dal direttore Pietro Carniato per l’inaugurazione del nuovo punto vendita nell’area commerciale di Salce (Belluno). Erano presenti l’assessore regionale all’agricoltura Franco Manzato, il presidente del Consiglio del Veneto Clodovaldo Ruffato, il Consigliere regionale Dario Bond, il presidente di Coldiretti Veneto Giorgio Piazza, il presidente del Consorzio agrario di Treviso e Belluno Emanuele Barattin,  il sindaco di Belluno Antonio Prade, e don Gino Dal Borgo parroco di Cusighe.  il nuovo punto vendita del Consorzio Agrario di Belluno rimarrà aperto ai cittadini e operatori del settore tutto il fine settimana.  Tra le realtà più significative a livello nazionale, il Consorzio interprovinciale di Treviso e Belluno conta 41 agenzie di cui 36 nella Marca e 5 nel bellunese. Con 2 enopoli, 2 essiccatoi e 30 punti di stoccaggio, l’ente consortile si pone all’avanguardia dei servizi offerti in tema di consulenza, assistenza e meccanizzazione agricola. L’intera struttura di Belluno ospita, oltre allo spazio tradizionale dedicato all’agricoltura con tutto l’occorrente per l’agricoltore (concimi, attrezzature, presidi sanitari), anche l’angolo per gli  appassionati dal ‘pollice verde’ mettendo a disposizione l’ utensileria da bricolage e soluzioni per il giardino ‘fai da te’.
Assoluta novità gli 800 metri quadrati riservati alla bottega alimentare con prodotti ‘doc’ sugli scaffali: dalla pasta a “km zero” all’olio d’oliva veneto, dal riso di Verona alle confetture più ricercate senza dimenticare la ricca offerta di vino, succhi di frutta, marmellate e sotto-oli.  “Si tratta della traduzione concreta di un accordo sottoscritto con Coldiretti – spiega il presidente Emanuele Barattin – che ha lo scopo di creare una rete commerciale degli agricoltori attraverso la presenza capillare distribuita sul territorio delle nostre filiali. Una nuova sfida che il  Consorzio Agrario di Treviso e Belluno ha raccolto e per la quale sta già concentrando tutti gli sforzi organizzativi al fine di sostenere l’attività degli imprenditori agricoli spalancando le porte anche ai cittadini consumatori.

Share
- Advertisment -



Popolari

Crescono gli iscritti al 5° Dolomiti Rally

A cinque giorni dalla chiusura delle iscrizioni, fissata alla mezzanotte di mercoledì 30 settembre prossimo, è già salito a 56 il numero degli equipaggi...

Ski College Veneto di Falcade. Presentata oggi la stagione 2020-2021 con oltre 60 atleti sciatori di snowboard, sci alpino e fondo

Falcade (Belluno), 26 settembre 2020 – «Vogliamo continuare ad alzare l'asticella e far sì che i nostri ragazzi possano raggiungere obbiettivi sempre più ambiziosi...

Nevegal, 8 anni di chiacchiere * di Fabio Bristot “Rufus”

Lette le dichiarazioni di Massaro, tra le quali spiccano per poca onestà intellettuale quelle secondo le quali non sarebbe "competenza del Comune di Belluno...

Nevegal. Stagione invernale fortemente compromessa. La delusione degli operatori del Colle

Solo uno scatto d'orgoglio o un colpo di scena può oramai salvare la stagione invernale del Nevegal. E' quanto si percepisce dalle osservazioni degli...
Share