13.9 C
Belluno
lunedì, Luglio 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaReferendum, la Corte dei Conti chiede di attendere alcuni giorni per una...

Referendum, la Corte dei Conti chiede di attendere alcuni giorni per una risposta

Stefano Ghezze

Il presidente del Consiglio provinciale di Belluno, Stefano Ghezze, ha chiamato questa mattina (mercoledì 2 marzo) gli Uffici della Corte dei Conti per conoscere l’esito dell’odierna riunione sull’avvio dell’iter referendario che prevede il passaggio del territorio della provincia di Belluno dal Veneto al Trentino – Alto Adige: «Ancora nessuna risposta, ci hanno chiesto alcuni giorni di attesa».
«Ho parlato con la segreteria dell’Ufficio Centrale per i referendum della Corte di Cassazione – ha spiegato Stefano Ghezze – . Purtroppo mi hanno comunicato che ci vorrà ancora qualche giorno per avere l’esito della riunione di oggi, dalla quale non è detto esca una risposta definitiva alla questione: non è infatti escluso un nuovo rinvio. È bene ricordare, infatti, che – come mi aveva già confermato lo stesso presidente dell’Ufficio Centrale preposto – il tema è complesso soprattutto dal punto di vista giuridico. Non a caso, infatti, per dipanare qualsiasi dubbio, è stato chiesto un parere tecnico all’Ufficio Studi che opera presso la Corte di Cassazione. Al momento, però, non ci è dato sapere se questo parere sia giunto all’Ufficio Centrale: lo sapremo nei prossimi giorni».
«Ad ogni modo, sarà mia precisa intenzione tenermi aggiornato ed informare chi di dovere sul proseguo della vicenda – ha concluso Ghezze – . Come Provincia, rispetteremo il nostro ruolo e porteremo avanti quanto espresso dalla volontà popolare che ha chiesto di avviare l’iter per questo referendum».

- Advertisment -

Popolari