13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 29, 2020
Home Cronaca/Politica Classifica province. Bottacin: "Con il federalismo fiscale saremmo primi"

Classifica province. Bottacin: “Con il federalismo fiscale saremmo primi”

Gianpaolo Bottacin
Gianpaolo Bottacin

Sembrano parole di un uomo politico dell’opposizione quelle pronunciate dal presidente della Provincia Giampaolo Bottacin, che “dimentica” che Comune, Provincia, Regione e Governo sono in mano al centrodestra. E ciò nonostante si chiede  «Se solo potessimo trattenere sul territorio le risorse economiche che produciamo…». Quasi che le riforme in tal senso non fossero ciò che la Lega aveva a più riprese annunciato e promesso.

La classifica pubblicata dall’Università La Sapienza di Roma e da ItaliaOggi, ma anche quella del Sole24Ore, pongono Belluno fra le province italiane con la miglior qualità della vita. Soddisfatto il presidente di palazzo Piloni, Gianpaolo Bottacin: «Onore alla comunità bellunese, il merito è di tutti. Ma se avessimo già il federalismo fiscale…». Fra i parametri utilizzati dalla ricerca, a premiare la realtà della provincia di Belluno ci sono la qualità dell’ambiente e dell’aria e la scarsa criminalità registrata sul territorio. «Sono due i parametri che in particolare premiano la gente che vive nelle nostre montagne – ha commentato Bottacin – . Gente onesta, laboriosa, capace di fare rete ed aiutarsi reciprocamente. Non solo, questo buon “rapporto di vicinanza”, nasce dalla necessità di affrontare un territorio montano in cui tutto risulta essere un po’ più difficile, dagli spostamenti alla realizzazione delle strutture dei servizi primari. Allo stesso tempo, però, fra l’uomo e l’ambiente che lo circonda è nato un rapporto di simbiosi che porta la comunità a rispettare la natura, gli animali che la abitano, così da garantire per il Bellunese una realtà sana dove vivere e crescere».
«Guardando ai risultati delle altre province, mi viene da chiedere dove saremmo, in questa classifica, se avessimo la possibilità di trattenere sul nostro territorio le risorse economiche che siamo in grado di generare grazie al lavoro che produciamo – ha concluso Bottacin – . Con la riforma federalista che ancora non si è compiuta potremmo senz’altro competere con chi ci precede, dando alla nostra gente molti più servizi e infrastrutture, e rendendo quindi ancor migliore la loro vita di ogni giorno».

Share
- Advertisment -



Popolari

Fondo solidarietà bilaterale artigianato bloccato. Scarzanella: imprenditori senza assegno da maggio

«Il lockdown e la pandemia continuano a mettere in ginocchio il mondo dell'artigianato. La situazione comincia a farsi insostenibile». È quanto afferma la presidente...

Ulss 1 Dolomiti. Riapre la scuola elementare di Quartier Cadore dopo la quarantena

Ecco la situazione dell'emergenza covid alla Ulss 1 Dolomiti aggiornata ad oggi 29 settembre. Nelle ultime 24 ore sono emerse 3 nuove positività: un uomo di...

Autovelox. Interrogazione del consigliere Fabio Bristot ‘Rufus’: perché non vengono posizionati vicino alle scuole e perché il comune non ha recuperato forzosamente i verbali...

Autovelox, deterrenza o cassa? Perché gli autovelox nei pressi delle scuole non vengono attivati negli orari di ingresso/uscita dei bambini/ragazzi nelle scuole? A chiederlo, con...

Frederik Backelandt dal Belgio per la rinascita della Sportful Dolomiti Race e delle granfondo

Direttore, giornalista e fotografi della rivista belga "Grinta!" venerdì prossimo 2 ottobre saliranno sui pedali e ripercorreranno tutto il tracciato della Sportful Dolomiti Race...
Share