13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Cronaca/Politica Un dibattito sul futuro della montagna bellunese. Lunedì 11 ottobre incontro con...

Un dibattito sul futuro della montagna bellunese. Lunedì 11 ottobre incontro con i promotori del referendum sull’autonomia della Provincia di Belluno

L’autonomia possibile, spiegata ai cittadini. Alla pizzeria “Al parco” di Coi di Navasa, lunedì 11 ottobre alle 20 e 30 si discuterà della proposta referendaria per unire la provincia di Belluno alle confinanti Trento e Bolzano.
L’incontro, promosso dal gruppo civico Insieme per Limana, vedrà la presenza del comitato promotore del referendum e vuole essere l’occasione per tutti i cittadini interessati di capire meglio quali sono le motivazioni che hanno spinto verso questa soluzione, quali sono le possibilità reali e future e anche quali difficoltà incontra una proposta del genere.
Ma, soprattutto, ci sarà la possibilità di discutere del futuro della montagna bellunese e della sua gente, in un periodo storico che vede frenare la spinta trentennale dell’industria, con l’apertura di scenari difficilmente prevedibili.
Il futuro dei bellunesi, secondo il comitato promotore, passa attraverso un’unica soluzione: il distacco amministrativo della Provincia di Belluno dal Veneto, nel quale inevitabilmente la
visione futura escluderà sempre più le zone montane dalle grandi decisioni politiche ed economiche , e il suo affiancamento alle province di Trento e Bolzano, dando vita ad una terza Provincia autonoma, all’interno  di una Regione, oggi Trentino Alto Adige, domani possibilmente Regione Dolomiti, nella quale tutti i poteri sono delegati alle Province che la compongono.
Il 17 settembre è iniziata la raccolta firme, che durerà tre mesi, e anche di questo si discuterà nell’incontro di lunedì. Firme ch e, è bene ricordarlo, non sono vincolanti per la presentazione di una mozione in Consiglio provinciale, ma che sono lo strumento più adatto a dare credibilità alla proposta.
Insieme per Limana appoggia la proposta e organizza questo incontro perché, al di là delle naturali divergenze di opinione sull’argomento, è convinta che temi di questa portata debbano essere portati all’attenzione di tutti, perché coinvolgono il nostro futuro. Proprio per questo, crediamo che non possano essere trattati superficialmente, ma con dati e dimostrazioni alla mano.

Share
- Advertisment -

Popolari

Sopralluogo nelle ski aree. Bortoluzzi e De Toni: «Il sistema è in sofferenza. Per questo abbiamo varato la manovra da 500mila euro per gli...

Il turismo invernale è in netta difficoltà. E la Provincia ha voluto verificare la situazione. Nei giorni scorsi, i consiglieri provinciali Danilo De Toni...

Nevicate eccezionali. Vitturi (Lav): “Si sospenda immediatamente la caccia”

“Chiediamo al presidente Zaia un rapido intervento per mettere in sicurezza gli animali sospendendo immediatamente la caccia nelle province interessate dall’emergenza ambientale – dichiara...

Feltre, cestini e cassonetti rifiuti. Forlin: “Insufficienti nel numero e per celerità di svuotamento”

"E’ datata 02/04/2018 l'interpellanza presentata dalla sottoscritta alla attuale amministrazione con la richiesta di implementazione dei cestini presenti in città di Feltre, sia per...

Accordo Enel-Provincia. Vivaio: “Dieci anni di incontri e manifestazioni stanno iniziando a dare qualche risultato”

Dopo anni di battaglie sembra si stia prendendo la direzione giusta. L'accordo Enel-Provincia si sta indirizzando nel verso giusto, con un piano di manutenzione...
Share