13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Cronaca/Politica Associazionismo e riforme: i Comuni veneti si riuniscono lunedì a Piazzola sul...

Associazionismo e riforme: i Comuni veneti si riuniscono lunedì a Piazzola sul Brenta

E’ prevista la partecipazione dei rappresentanti di oltre 150 comuni veneti lunedì prossimo, 27 settembre, a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta, in provincia di Padova, al convegno “Stati Generali dell’Associazionismo Intercomunale”, organizzato dalla Regione del Veneto in collaborazione con l’Anci.
Sarà una giornata di analisi e di confronto tra amministratori, docenti universitari, tecnici ed esperti sulle diverse forme di associazionismo – dalle Unioni di Comuni alle convenzioni, dai Consorzi alle Comunità Montane – ma anche di approfondimento di temi di grande attualità, primo fra tutti quello delle riforme istituzionali. “Rivolgeremo la nostra attenzione – spiega l’assessore regionale Roberto Ciambetti – ai modelli di gestione associata delle funzioni e dei servizi comunali e alla normativa di riferimento che è in continua evoluzione. Può sembrare un argomento per addetti ai lavori, ma in realtà gli effetti delle aggregazioni, dell’innovazione e semplificazione istituzionale, hanno una forte incidenza sulla vita dei cittadini e delle aziende e sulle loro relazioni con gli enti locali dai quali sono amministrati”. Infatti, se in questi anni alcuni Comuni hanno deciso liberamente, per ottimizzare e razionalizzazione le proprie risorse in un contesto di crescenti difficoltà finanziarie, di dar vita ad esperienze di gestione associata di servizi, la normativa oggi intende rendere sempre meno “volontaria” e sempre più “obbligatoria” l’aggregazione per l’esercizio di essenziali funzioni amministrative, soprattutto per gli enti di ridotte dimensioni. I piccoli Comuni nel Veneto non sono pochi e pertanto ciò potrà determinare una sostanziale rivisitazione delle disposizioni in materia di Enti Locali.

Roberto Ciambetti
Roberto Ciambetti

Il programma del convegno (vedi allegato) prevede una sessione mattutina dedicata all’analisi delle forme associative in Italia e nel Veneto ed una sessione pomeridiana in cui saranno analizzati gli orientamenti e le strategie politico-istituzionali per lo sviluppo dell’associazionismo. “Ma sarà anche l’occasione per discutere delle prospettive che si aprono con l’ormai imminente introduzione del federalismo fiscale – conclude Ciambetti – nel quadro di quella che deve essere una vera e convinta politica delle autonomie locali, che contempli processi di riorganizzazione delle funzioni amministrative tra i vari livelli di governo, nel rispetto dei principi di federalismo, decentramento e sussidiarietà”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share