13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 29, 2023
Home Cronaca/Politica Veneto, crescono i turisti. Finozzi: i dati su arrivi e presenze indicano...

Veneto, crescono i turisti. Finozzi: i dati su arrivi e presenze indicano segnali di ripresa

Caorle
Caorle

Oltre sei milioni di turisti hanno visitato il Veneto nel periodo tra gennaio e giugno e vi hanno trascorso complessivamente oltre 21 milioni di pernottamenti. I dati sull’andamento del turismo nel Veneto nella prima parte dell’anno presentati stamani a palazzo Balbi, a Venezia, dall’assessore regionale al Turismo Marino Finozzi dimostrano che il sistema regionale tiene e reagisce bene. “L’incremento del 2,6% degli arrivi nei primi sei mesi del 2010 rispetto al 2009 è un chiaro segno che i turisti continuano a preferire il Veneto. Ottimi sono i segnali che arrivano da alcune delle località per le quali sono già disponibili i dati di luglio: Caorle-Bibione arrivi +3,18%, presenze -1,5%; Garda arrivi +3,13%, presenze +2,6%. Questi numeri, assieme  alle prime stime dell’andamento di agosto fanno ben sperare per il settore dell’ospitalità nel Veneto e indicano che le offerte, dal balneare, alla montagna, alle città d’arte, fino al lago e le terme, sono attraenti e hanno forte richiamo pur in una situazione generale difficile”. “La crisi infatti – precisa l’assessore Finozzi – si fa ancora sentire sulla durata delle vacanze: anche per il 2010 prevale la tendenza a fare vacanze ma a rimanere meno a lungo nelle località turistiche. A una ripresa degli arrivi non corrisponde insomma un incremento delle presenze. I dati inerenti i primi sei mesi dell’anno da questo punto di vista indicano per il Veneto uno 0,87% di riduzione dei pernottamenti rispetto al 2009”. “Molto incoraggiante è la forte ripresa delle città d’arte, Venezia (arrivi +8,9%, presenze +0.86%), Padova (arrivi +13,3%, presenze +10,9%), Verona (+12,43% arrivi, +9,40% presenze) e Treviso (+8,2% arrivi, + 6,66% presenze), le prime a beneficiare dei segnali di ripresa dell’economia mondiale (in primis Usa e Asia). Alle Terme euganee i dati (+0,88% arrivi, – 1,16% presenze) mostrano un’inversione di tendenza, merito del lancio di una massiccia campagna di informazione medico-scientifica e pubblicitaria. Positiva conferma delle presenze straniere: le città d’arte, il mare e il lago di Garda si confermano mete privilegiate per i tedeschi e gli austriaci con ulteriori incrementi rispetto la già positivo 2009: Usa +4,3%, Francia +4,2%, Giappone +11,8%, Germania +2%, Cina +17,8%. Attendiamo infine i dati della montagna anche se fino a giugno non erano positivi complice l’andamento meteorologico particolarmente negativo del mese di giugno”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Dolomiti Bellunesi: pareggio casalingo con la Virtus Bolzano

Inizio scoppiettante, poi a vincere è solo l'equilibrio DOLOMITI BELLUNESI-VIRTUS BOLZANO 1-1 GOL: pt 10' Corbanese, 13' Okoli. DOLOMITI BELLUNESI: Virvilas; Alcides, Conti, Alari (st 34' Vavassori),...

Val di Zoldo, Campionati italiani di biathlon Ragazzi – Allievi. Il comitato altoatesino totalizza quattro “scudetti” in otto gare e si aggiudica il Trofeo...

Val di Zoldo (Belluno), 29 gennaio 2023 – Si sono svolti sabato 28 e domenica 29 gennaio al centro biathlon di Palafavèra, in Val...

Lo svizzero Odermatt vince anche il secondo superG a Cortina d’Ampezzo precedendo l’azzurro Paris e l’austriaco Hemetsberger

Il presidente di Fondazione Cortina Stefano Longo e il sindaco Gianluca Lorenzi: «La Regina delle Dolomiti si conferma pronta a sfide sempre più importanti» Cortina...

Che fa il nesci, Eccellenza? …

Egregio Presidente dell’Ordine dei Medici di Belluno, dal maggio del 2021 Maurizio Federico, ricercatore dell’ISS, ha portato avanti gli studi su un vaccino italiano, capace...
Share