13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 15, 2021
Home Cronaca/Politica Veneto strade gestirà il centro regionale di monitoraggio per la sicurezza stradale

Veneto strade gestirà il centro regionale di monitoraggio per la sicurezza stradale

Renato Chisso
Renato Chisso

La Giunta regionale, su iniziativa dell’assessore alle politiche della mobilità Renato Chisso, ha approvato lo schema di convenzione con la società Veneto Strade per sostenere il Centro Regionale di Monitoraggio per la Sicurezza Stradale (CRMSS), impegnando a questo scopo 180 mila euro.
“Si tratta di una delle tante iniziative che Il Veneto ha assunto da tempo per favorire condizioni di maggior sicurezza per la circolazione sulla rete stradale regionale. Tra queste vanno ricordati, ad esempio, i numerosi interventi di natura infrastrutturale, le azioni rivolte all’educazione e alla promozione di un corretto comportamento da parte degli utenti della strada. I Programmi annuali di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale, approvati dal CIPE, hanno inoltre previsto la creazione di centri per la pianificazione, programmazione, monitoraggio e gestione a livello regionale, provinciale e comunale che possano contribuire all’analisi dei fattori di rischio e a migliorare la completezza, l’esattezza e la puntualità della rilevazione degli incidenti. Peraltro, come Regione – ha detto ancora Chisso – avevamo istituito ancora nel 2004 l’“Osservatorio regionale per la sicurezza stradale”. Nel 2005 all’Osservatorio è stato affiancato appunto il “Centro Regionale di Monitoraggio per la Sicurezza Stradale” (CRMSS), la cui gestione è stata affidata a Veneto Strade”. La convenzione approvata dalla Giunta individua e affida a Veneto Strade. specifiche attività, quali la gestione del database regionale sugli incidenti stradali attraverso il Centro di Monitoraggio dati Regionale (CMR), la predisposizione, fornitura, manutenzione ed aggiornamento del software per l’inserimento dei dati relativi agli incidenti stradali, con la relativa formazione degli operatori e assistenza tecnica.
“In questo scenario – ha concluso Chisso – rientra anche il Sistema Integrato per il Monitoraggio del Traffico (SMIT) realizzato da Veneto Strade, in grado di aggiornare, in tempo reale, la situazione della viabilità del Veneto, informando l’automobilista sullo stato della viabilità lungo la rete stradale in gestione alla società. Il sistema SMIT è stato ulteriormente potenziato nel corso del 2009 attraverso l’installazione di circa 40 webcam, alimentate con energia solare, posizionate in punti di particolare interesse per la viabilità, e per l’osservazione di specifiche condizioni di criticità atmosferica”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Il Tribunale di Belluno respinge il ricorso degli operatori sanitari collocati in ferie forzate perché si erano opposti alla vaccinazione

Con ordinanza n.328 ex art. 669 terdecies CPC del 6 maggio 2021 il Tribunale di Belluno, presidente del Collegio il dottor Umberto Giacomelli, respinge...

Fondo Ambiente Italiano. Gemellaggio tra il Fai Giovani di Belluno e quello di Bolzano per scoprire il rispettivo patrimonio di storia e arte

Non sempre tra Belluno e Bolzano si creano rivalità e competitività: un valido e significativo esempio di collaborazione e dialogo viene dai volontari dei...

Tib Teatro non si è arreso. Investimenti, tenacia e lavoro in tempo di pandemia. E nuovi importanti riconoscimenti

Belluno, 14 maggio 2021 - "Un anno e mezzo di pandemia, teatri chiusi, ferma la tournée dei nostri spettacoli, ferma la stagione Comincio dai...

Quattro eventi a Seravella per la “Rassegna delle rose 2021”. Deola: «Iniziative culturali e valorizzazione del territorio per uscire dalla crisi Covid»

È tutto pronto al Museo etnografico della Provincia per la "Rassegna delle rose 2021". Quattro eventi, fino all'inizio di giugno, che ruoteranno attorno allo...
Share