13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 24, 2021
Home Prima Pagina Ospedale di Pieve di Cadore: nuova area materno-infantile operativa dalla prossima settimana

Ospedale di Pieve di Cadore: nuova area materno-infantile operativa dalla prossima settimana

Entrerà in funzione la prossima settimana la nuova area materno-infantile dell’ospedale di Pieve di Cadore, inaugurata oggi dal direttore generale dell’Ulss di Belluno Ermanno Angonese. Tre milioni e trecentomila euro di investimenti per la ristrutturazione e l’adeguamento degli spazi. La prima fase dell’intervento si è conclusa nell’aprile scorso e prevedeva   la sistemazione dell’ala est dell’ospedale, destinata ad area materno-infantile. In particolare, nell’Unità Operativa di Pediatria sono stati realizzati sei posti letto in camere doppie e un posto letto per isolato, tutte con servizio igienico proprio. Il nuovo reparto è dotato di tutti gli spazi accessori e di servizio come lo studio medico, il locale per le patologie neonatali, il locale infermieri, il locale caposala, la medicheria, i depositi, i locali sporco e pulito, l’office ed il blocco servizi igienici. E’ stato realizzato anche il nido con un’area per l’allattamento e una per i visitatori. Nell’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia sono invece sette i nuovi posti letto, distribuiti in tre camere doppie e una singola, anche in questo caso tutte con servizio igienico proprio. Nuova anche la sala parto, con annessa sala travaglio ed un ulteriore locale destinato al monitoraggio. Anche l’impiantistica di tutta l’area ristrutturata risulta completamente nuova, eseguita secondo le più moderne tecniche.
La seconda fase dell’intervento, che presumibilmente inizierà a settembre e durerà poco più di un anno, prevede la realizzazione di sei nuovi ambulatori per l’area di Ostetricia e Ginecologia e di sei nuovi posti letto (4 in camere doppie e 2 in camere singole) per la Psichiatria.  L’Unità sarà dotata di spazi accessori e di servizio quali l’ambulatorio medico, l’infermeria, la stanza per la caposala, la cucina, il soggiorno pranzo, il bagno assistito, il locale deposito, il locale archivio ed il blocco servizi igienici. Ogni stanza sarà dotata di proprio servizio igienico.
Si tratta di un investimento importante che dimostra ancora una volta l’attenzione dell’azienda sanitaria per i suoi ospedali periferici.

Share
- Advertisment -




Popolari

Infortuni sul lavoro in Veneto legati al covid: Verona la più colpita. Da inizio pandemia più di 14mila lavoratrici contagiate dal virus

I dati statistici dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre: il rischio di mortalità in Veneto continua ad essere tra i più bassi...

Recuperato nella notte un escursionista in Civetta

Val di Zoldo (BL), 24 - 09 - 21 Ieri sera attorno alle 20.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della...

Domenica a Casale sul Sile la Festa per la Terra del coordinamento No maxi polo

Domenica 26 settembre 2021, al Parco delle Vecchie Pioppe di Casale sul Sile, si terrà la Festa per la Terra organizzata dal Coordinamento No...

Sabato il via al Giro del Veneto in 20 panini. La grande novità della 17ma edizione di Caseus Veneti

20 concorrenti provenienti da luoghi ed esperienze diversi, accomunati dalla grande professionalità, si sfideranno sabato 25 settembre per eleggere il panino più buono del...
Share