13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Cronaca/Politica "Togli un mattone all’Altanon": domani in Largo Castaldi a Feltre, il via...

“Togli un mattone all’Altanon”: domani in Largo Castaldi a Feltre, il via alla raccolta fondi

Il Movimento “No Altanon” coordinato da Riccardo Sartor dà il via alla raccolta di fondi per finaziare il ricorso al Tar. “Come annunciato nei giorni scorsi, con la pubblicazione della delibera del consiglio comunale dell’8 febbraio sul Piano Altanon – recita la nota – abbiamo intrapreso la strada del ricorso al TAR. Domani, sabato 20 marzo, saremo in piazza per dare finalmente l’avvio ufficiale alla raccolta fondi per finanziare il ricorso. Dalle 15.00 alle 19.00 allestiremo un gazebo in Largo Castaldi, con del materiale informativo, e daremo la possibilità ai cittadini di dare il proprio contributo economico per salvare la città da un progetto inutile, dannoso e speculativo come quello dell’Altanon. Chi non potrà essere presente al gazebo avrà diverse alternative per donare il proprio contributo. Da domani pomeriggio sarà possibile, infatti, lasciare la propria donazione anche presso alcuni negozianti del centro che si sono resi disponibili ad essere i nostri punti di raccolta (Libreria Agorà e Gelateria Sommariva). Ancora, venerdì 26 marzo, dalle 20.00 alle 22.00, presso la sede del Wwf di Feltre (Centro Giovani di Farra) sarà allestito un piccolo “presidio” informativo sull’Altanon, dove ci sarà ancora la possibilità di dare il proprio contributo per finanziare il ricorso. Infine, nei prossimi giorni sarà attivato un conto corrente postale per dare la possibilità, anche a chi non potrà essere fisicamente presente ai nostri appuntamenti, e soprattutto ai molti sostenitori via web, di contribuire al ricorso. Invitiamo pertanto tutti i cittadini, nella speranza di un’adesione ampia e trasversale, a compiere questo ulteriore piccolo sforzo per salvaguardare la nostra città da quest’inutile scempio di cemento e per dare all’area Altanon una riqualificazione in sintonia con i veri bisogni della città. Bastano pochi euro ciascuno per coprire tutte le spese del ricorso. “Io ho a cuore la mia città. E tu?”A nome del Movimento “NO Altanon” *
Riccardo Sartor
* Gruppo Facebook “No agli scempi architettonici a Feltre”
Sezioni di Feltre di Wwf e Italia Nostra
Comitato Pra’ Gras

Share
- Advertisment -

Popolari

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...

Idroelettrico. Bond (FI): «Il tentativo di romanizzare le grandi concessioni è scandaloso. Mi opporrò senza se e senza ma»

«Chi vuole riproporre la centralizzazione della gestione idroelettrica fa il male della montagna. Il tentativo di espropriare i territori delle loro ricchezze, in questo...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. Bona: “Il governo punisce la montagna”

«Si è capito che questo governo ce l'ha con le regioni e con i territori periferici. Dopo il silenzio sull'autonomia, dopo i tentativi di...

Arrestato uno straniero di Sedico. Doveva scontare la pena di 2 anni e 10 mesi per rapina e lesioni

Nella serata di ieri, venerdì 27 novembre, i carabinieri di Pieve di Cadore con il Nucleo investigativo di Belluno, hanno arrestato Burlac Michail 19enne...
Share