13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 1, 2020
Home Sport, tempo libero Le atlete della Zoppas industries Conegliano vogliono continuare con Martinez

Le atlete della Zoppas industries Conegliano vogliono continuare con Martinez

Per la Zoppas Industries Conegliano è stata una giornata di passione, in spogliatoio quanto in società. Le dimissioni di coach Mario Martinez hanno scatenato la reazione delle atlete, che hanno preso posizione in suo favore. Verificata la motivazione della squadra, la Spes ha chiesto e ottenuto che l’allenatore dimissionario ritornasse sulla sua decisione. Una giornata piena di incontri e riunioni, fatta anche di commozione, dure prese di posizione e analisi delle responsabilità. Una giornata che potrebbe rappresentare una svolta nella stagione gialloblu.  Il racconto inizia alle 10, quando Mario Martinez si presenta nell’ufficio di Giovanni Lucchetta, gli ribadisce l’affetto per la società e l’ambiente, ma comunica la decisione di farsi da parte per dare un segnale di cambiamento che potrebbe essere utile alla squadra per ritrovarsi. Lucchetta prende atto e si riserva di valutare le dimissioni del tecnico. Martinez si reca in sala pesi e comunica la decisione alla squadra e allo staff, pronti per l’allenamento. Immediatamente le atlete si precipitano da Lucchetta, alcune visibilmente commosse, con l’intenzione di esprimere il loro parere. Il presidente invita a non trarre conclusioni a caldo, ma le atlete “non hanno voluto sentire ragioni” e ottengono una riunione per discutere della situazione (assenti solo Ghisellini per visita medica, Daminato e Benazzi perché a scuola). Brakocevic e Do Carmo hanno preso la parola e a nome del gruppo hanno detto di aver imparato con Martinez a stare unite e affrontare le difficoltà e di non voler far scontare al tecnico le conseguenze della situazione negativa. “Crediamo di potercela fare e intendiamo farcela con Mario”. Così hanno motivato la richiesta di cercare di far tornare l’allenatore sui suoi passi. Da qui è iniziata una serie di incontri. Alle 16.30 Lucchetta ha parlato con la capitana Sarah Pavan per accertare la posizione della squadra, che infine ha riunito nuovamente. “Ho fatto notare alle atlete che la loro posizione comporta delle responsabilità”, racconta Lucchetta. Durante il faccia a faccia squadra-tecnico, Pavan ha sottolineato il valore del gesto del coach, che ha rimesso il mandato nonostante alla base dei risultati deludenti ci sia la prestazione delle stesse atlete, e gli ha chiesto di ripensarci. La decisione finale è arrivata alle 19: la società rinnova la fiducia all’allenatore, che accetta la sfida. Ruoli e nomi non cambiano, ma una giornata così non può lasciare tutto come prima.

Share
- Advertisment -


Popolari

Ladri in azione a Pedavena

Nella serata di ieri in Pedavena, lungo la via Merlin, ignoti dopo aver forzato gli infissi penetravano in due abitazioni. Nella prima asportavano una...

Accordo tra Unifarco e Comune di Borgo Valbelluna per il progetto di tutela dei prati a narciso

Il progetto pilota di Unifarco diventerà un modello di gestione del turismo sostenibile, con la creazione di un itinerario naturalistico sulla dorsale prealpina e giardini...

Maltempo in arrivo. Allerta rossa sul bacino del Piave

Venezia, 1 ottobre 2020    Una nuova, intensa, ondata di maltempo sta per interessare l’intero territorio del Veneto, con diversi livelli di forza. Alla luce delle...

Nastri rosa in Piazza dei martiri per “Ottobre in rosa”

Anche quest'anno a Belluno sono spuntati i nastri rosa nei giardini di Piazza dei Martiri per celebrare “Ottobre in rosa”, il mese dedicato alla...
Share