13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 27, 2022
Home Cronaca/Politica Il Pab di Bampo diventa Partito bellunese

Il Pab di Bampo diventa Partito bellunese

Il Pab – Provincia autonoma bellunese – il movimento fondato dai parlamentari Bampo, Manfroi e Devetag nel 2003, si trasforma e diventa P.Bl Partito bellunese. L’atto di nascita sarà formalizzato  il prossimo11 dicembre nel corso di un’assemblea durante la quale verranno anche consegnati gli attestati
di benemerenza agli iscritti. «La scelta di fondare un nuovo partito – spiega l’onorevole Paolo Bampo – è dettata dalla necessità di creare una massa critica regionale, nella quale Belluno possa fare la sua parte. Un “trasversalismo territoriale” che sostituisca il fallimentare “trasversalismo ideologico”. E’ sotto gli occhi di tutti – prosegue Bampo – quanto sia impraticabile quel trasversalismo ideologico per il quale gli uomini politici bellunesi avrebbero dovuto lavorare uniti per il territorio. Sulle grandi battaglie, invece, abbiamo visto come a prevalere sia stato sempre l’ordine di scuderia. Non già l’appartenenza al medesimo territorio. Ebbene, noi vogliamo creare un trasversalismo territoriale e cioè l’unione delle province venete. Il Partito
bellunese dialogherà con il costituendo Partito vicentino. Per sostituire la filosofia delle segreterie di partito, che oggi decide la politica in casa nostra, con le segreterie territoriali amministrative. Per questi motivi,
guardiamo con grande attenzione tutto ciò che oggi sta nascendo nel Veneto, come “Veneto libertà” un cartello di movimenti, partiti e associazioni venete che si sta preparando alle elezioni regionali 2010 con una reale prospettiva di costituire un Partito veneto. A Vicenza, l’uscita dal Pd dell’onorevole Massimo
Calearo ex presidente di Federmeccanica, va in questa direzione. Ossia l’idea di un partito veneto che accarezzi anche l’ipotesi di arruolare “il soldato Galan”, per una soluzione regionalista e trasversale».

Share
- Advertisment -

Popolari

Grazia Di Grace 20 anni dopo. Intervista alla cantante bellunese Grazia Donadel. A settembre il nuovo spettacolo “Radici, radici”

E’ molto difficile non riuscire a trovarsi a Belluno. Eppure ci siamo riusciti. L’appuntamento per l’intervista con Grazia Donadel, cantante, compositrice, laureata in Filosofia...

Due interventi in montagna per scariche di sassi

Belluno, 26 - 06 - 22  -  Attorno alle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della parete nord...

Il professor Trabucco nominato Referente del Dipartimento Affari costituzionali di Italexit

Domenica 26 giugno 2022, a Roma, nel corso del I° convegno nazionale di Italexit il segretario nazionale, senatore Gianluigi Paragone, ha nominato il professor...

Occhiali e surrealismo: attrazione. La mostra a Pieve di Cadore, per vedere il surreale e il reale

Domenica 3 luglio, alle ore 18.00, presso la Fondazione Museo dell’Occhiale onlus di Pieve di Cadore, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione Occhiali e surrealismo: attrazione....
Share