13.9 C
Belluno
venerdì, Dicembre 4, 2020
Home Cronaca/Politica Folla per i funerali di Dario, Fabrizio, Marco e Stefano, i quattro...

Folla per i funerali di Dario, Fabrizio, Marco e Stefano, i quattro specialisti del Soccorso alpino caduti con l’elicottero del Suem

La cattedrale di Belluno era gremita ieri pomeriggio per la cerimonia funebre di Dario De Felip pilota dell’Inaer, Fabrizio Spaziani medico del Suem 118 e direttore Scuola sanitaria Cnsas, Marco Zago tecnico aeronatico dell’Inaer e del Soccorso alpino e Stefano Da Forno tecnico di elisoccorso e direttore della Scuola regionale del Soccorso alpino, precipitati con l’elicottero nel corso di un’operazione di ricognizione di una frana a Rio Gere sabato scorso. E anche da palazzo Piloni, sede della Provincia, lungo tutta piazza Duomo, fino al Palazzo delle Poste, la gente si è accalcata per rendere omaggio alle salme di coloro che, per professione, avevano scelto di mettere costantemente a repentaglio la loro vita per salvare quella del prossimo. I canti da montagna del coro Cai di Belluno sono stati la preghiera che ha accompagnato la cerimonia funebre ufficiata da monsignor Giuseppe Andrich, vescovo di Belluno e Feltre. Che è iniziata con il messaggio di cordoglio del Pontefice seguito da quello del primario del Suem Angelo Costa, quest’ultimo invitava ad “un silenzio di ascolto e di preghiera”, chiedendo di non fare degli applausi. Ma l’ingresso in Cattedrale dei quattro feretri uguali in legno molto semplice, quasi a voler rappresentare i valori dell’essere non già il mero apparire, era già stato accolto dall’applauso. Come avviene oramai frequentemente in queste circostanze. Il silenzio “che unisce l’animo di ognuno in questi momenti”, è stato anche il tema dell’omelia funebre. Tuttavia, anche all’uscita dei feretri, si è ripetuto l’applauso della folla dominato dal rombo, diventato in quel momento struggente, dell’elicottero del Suem 118 che ha sorvolato il Duomo per dare l’ultimo saluto agli amici e colleghi.

Share
- Advertisment -

Popolari

Maltempo. Ordinanza del prefetto: sabato scuole chiuse. Allarme codice rosso: evitare spostamenti se non strettamente necessari

Il territorio della provincia è interessato da precipitazioni estese e persistenti. Il Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto in data odierna ha emesso l’avviso di...

48 ore di maltempo, massima criticità da sabato pomeriggio a domenica. Quota neve 1200-1500 metri

Venezia, 4 dicembre 2020  -  Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile, alla luce delle previsioni meteo di ARPAV e dell’intensa ondata di maltempo in...

Il Tar del Veneto conferma la legittimità del calendario venatorio provinciale. De Bon: «Spiace che posizioni ideologiche abbiano fatto perdere tempo ai nostri uffici»

Con ordinanza n. 612/2020 pubblicata oggi (4 dicembre) la Sezione prima del Tar Veneto si è nuovamente pronunciata a favore delle decisioni della Provincia...

Nuovo Dpcm, attività turistiche in ginocchio. De Carlo: “Il Governo non vada in vacanza e programmi la ripartenza. L’area montana ha bisogno di sostegni...

"Non possiamo trovarci all'Epifania con albergatori e impiantisti che non sanno che fare l'indomani: il Governo non vada in vacanza, inizi ora a programmare...
Share