13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 19, 2020
Home Cronaca/Politica 67enne tedesca e due alpinisti spagnoli soccorsi ad Auronzo

67enne tedesca e due alpinisti spagnoli soccorsi ad Auronzo

Auronzo di Cadore (BL), 24-08-09 Oggi due persone di passaggio hanno lanciato l’allarme al 118 per una donna scivolata lungo il sentiero 105 che porta a forcella Col di Mezzo, sulle Tre Cime di Lavaredo. l’elicottero del Suem ha individuato l’infortunata, C.S., 67 anni, tedesca, cui il medico ha prestato le prime cure al volto. Imbarcata con un verricello di 5 metri, l’escursionista è stata trasportata all’ospedale di Belluno, con un sospetto trauma cranico e facciale. Sulla Cima Grande di Lavaredo sono stati poi aiutati due alpinisti spagnoli, bloccati nella fase di discesa in corda doppia sulla via dello Spigolo Dibona. I due, P.V.N., 43 anni, e J.M., 37 anni, entrambi di Lleida erano al secondo tiro, impossibilitati a proseguire poichè le corde erano rimaste incastrate nella roccia. Gli alpinisti sono stati recuperati con un gancio baricentrico di 75 metri e portati a forcella Lavaredo, dove attendeva una jeep del Soccorso alpino di Auronzo che li ha condotti a valle.

Share
- Advertisment -



Popolari

Gli appuntamenti di settembre e ottobre all’Insolita storia

Proseguono gli appuntamenti culturali al bar Insolita Storia di Belluno. Dopo il successo di giovedì 17 settembre con la presentazione del libro "sette giorni...

Auto e moto d’epoca. Il più importante mercato europeo dal 22 al 25 ottobre alla Fiera di Padova

Torna la rassegna Auto e moto d'epoca alla Fiera di Padova dal 22 al 25 ottobre 2020 L'edizione di quest'anno inizia all’insegna dell’emozione con due...

L’Ugo nel pagliaio. Venerdì alla Libreria Tarantola la presentazione del libro di Rapezzi

Riprendono gli incontri alla Libreria Tarantola di Belluno. Venerdì 25 settembre con inizio alle 18.30 si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Ugo Rapezzi....

Contributi regionali per 6 milioni e mezzo per la valorizzazione delle destinazioni turistiche i

Venezia, 18 settembre 2020   “Le conseguenze del lungo periodo di lockdown ci hanno imposto la necessità di un rilancio complessivo e immediato dell’economia veneta...
Share