13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 9, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Successo del concerto Peace and love di domenica a Farra d'Alpago

Successo del concerto Peace and love di domenica a Farra d’Alpago

Esito più che positivo per il concerto Peace and Love,  che si è tenuto a Farra d’Alpago durante la serata di domenica 19 luglio. L’evento, organizzato dalla Biblioteca Comunale, ha portato in piazza Cesare Battisti alcuni tra i più significativi brani del repertorio della musica dei mitici anni 60. Piazza gremita di gente, alle ore 21.00 si è dato il via alla performance, che è stata suddivisa in due momenti musicali: una prima parte dedicata a brani traditional a cappella voce e coro (tra cui Kumbaja, No nos Moveran, Swing low sweet chariot, Freedom)  presentati dalla cantante solista Jessica Da Re, accompagnata da Martino Cargnel alla chitarra, Ermanno Fagherazzi alla fisarmonica ed dai coristi Luca Bortoletto, Carlo Berto, Anna Cecere e Simone Colman. La seconda parte dell’esibizione è stata riservata ai pezzi di Bob Dylan e Joan Baez (tra i più famosi: Blowing in the wind, Oh Sister, The time they are a changing, Diamond and Rust). “Sono davvero contenta del risultato ottenuto” – spiega la cantante Jessica Da Re – “è stato un concerto sicuramente molto emozionante, ma anche impegnativo per il pubblico. I brani che abbiamo proposto sono il grido che ha accompagnato le grandi manifestazioni del ‘68 e le accese contestazioni giovanili per la rivendicazione di valori inalienabili quali la libertà e identità sociale. Un’occasione importante, dunque, per far rivivere la bellezza della musica dal vivo, ma anche per veicolare messaggi sociali rilevanti e spunto di possibili riflessioni. Desidero, a questo punto, ringraziare la Biblioteca Comunale e l’Amministrazione, che mi hanno coinvolto nella manifestazione: un grande appuntamento, sicuramente apprezzato di tanti presenti”. Anche l’Assessore Luca Padovan si dimostra entusiasta dell’esito della serata: “ Sono molto soddisfatto, per il grande consenso a livello di pubblico; sicuramente un momento di buona musica a livello qualitativo e di significato. L’Amministrazione comunale crede fermamente nell’organizzazione di questi eventi, unici nell’animare le serate del paese e soprattutto utili alla condivisione di tematiche di rilievo sociale e culturale. Colgo, infine, l’occasione per ringraziare Jessica Da Re, per la gentilezza dimostrata e la disponibilità a partecipare all’evento organizzato, e naturalmente anche gli altri artisti componenti del gruppo”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Comuni e Recovery Plan. Massaro: «Cambiare le regole o non riusciremo a spendere nulla»

Incontro questa mattina tra i vertici dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani e il Ministro alla Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta; al centro del confronto, il Recovery...

Festa della Donna e Sex Work: 120.000 donne non sono tutelate in Italia. Pia Covre: “Nessuna donna è colpevole o vittima perché sex worker”

8 marzo 2021 – In Italia si contano almeno 120.000 sex worker e circa 20 milioni di clienti annui. Solo nella dimensione online Escort...

Lupo. Bortoluzzi: «Presenza sempre più vicina alle case, serve un piano di gestione diverso»

«Per la tutela della piccola agricoltura di montagna, degli hobbisti dell’allevamento e anche in ottica di mantenimento del territorio serve un piano di gestione...

Una maxi coperta ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo per dire no alla violenza sulle donne

L’associazione UP – I Sogni fuori dal cassetto porta sulle Dolomiti “Viva Vittoria”: progetto d’arte relazionale, già sperimentato in numerose piazze italiane, coinvolgerà numerose...
Share