13.9 C
Belluno
lunedì, Novembre 23, 2020
Home Cronaca/Politica Alpini in crisi: 50 euro in più in busta paga per chi...

Alpini in crisi: 50 euro in più in busta paga per chi si arruola, corsie preferenziali per l’accesso all’impiego e 200 mila euro l’anno all’Associazione per gestire i riservisti

Pare che i ragazzi dell’arco alpino e appenninico non siano più interessati ad arruolarsi nell’Arma degli alpini. Così il governo ha deciso di varare un provvedimento che uscirà a fine estate nel quale sarà incentivato l’arruolamento nelle penne nere attraverso una serie di benefici. La Lega voleva addirittura regalare 500 euro al mese in busta agli alpini rispetto ai loro colleghi delle altre Armi. Ma alla fine l’aumento, che pur c’è stato, sarà di una cinquantina di euro. Oltre ad una corsia preferenziale per l’accesso all’impiego nella sicurezza e protezione civile per coloro che terminano regolarmente il periodo di ferma obbligatoria. Inoltre,  sarà istituito un Brevetto militare alpino con il quale si accederà ad un Corpo di riservisti gestito dall’Ana – Associazione nazionale alpini – che riceverà 200 mila euro l’anno per la gestione di queste nuove competenze.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pizzicati dai carabinieri due locali in Comelico con clienti dopo l’orario

Due locali del Comelico sono stati sanzionati per irregolarità sull'orario di apertura. Gli accertamenti sono stati eseguiti nell'ambito dei controlli da parte dei carabinieri...

Rinforzata l’Arma bellunese: 6 marescialli e 24 carabinieri da oggi in servizio

Una importante iniezione di personale nelle fila dell'Arma dei carabinieri. Da oggi prendono servizio in provincia 30 militari (6 marescialli, di cui 3 donne...

Cortina Fashion Weekend 2020: una decima edizione “responsabile” e dal risvolto benefico

Cortina d'Ampezzo, 23 novembre 2020 - Vuole essere un forte segno di fiducia nel futuro e di coraggio, questo Cortina Fashion Weekend 2020. Dal...

Campagna vaccinazione antinfluenzale: vi hanno aderito il 50% dai 60 ai 64 anni

L’Ulss Dolomiti, attraverso il Dipartimento di prevenzione ha completato la vaccinazione dei soggetti tra 60 e 64 anni che hanno aderito all’invito a vaccinarsi...
Share