13.9 C
Belluno
venerdì, Dicembre 4, 2020
Home Cronaca/Politica L'acqua non è potabile per le frazioni di Salce e Col di...

L’acqua non è potabile per le frazioni di Salce e Col di Salce

Non deve esserne fatto uso alimentare. Così il Comune di Belluno prende atto della nota del BIM – Gestione servizi Pubblici spa, pervenuta in data odierna, con la quale, considerato che gli accertamenti eseguiti dall’U.L.S.S. N 1, Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, si evidenzia una difformità dei parametri indicatori della potabilità dell’acqua erogata dalla rete idrica pubblica per le frazioni di Salce e Col di Salce,. Si raccomanda in via cautelativa agli abitanti delle zone interessate che non venga fatto uso alimentare dell’acqua erogata dall’acquedotto. Sono in corso le procedure da parte della Società BIM per ripristinare la qualità dell’acqua per gli usi potabili e verranno eseguiti ulteriori prelievi da parte dell’U.L.S.S., il cui esito sarà reso noto non appena disponibile. Info BIM : solo da rete fissa 840 000032; rete fissa e cellulare  0437 938002.

Share
- Advertisment -

Popolari

Annullati gli spettacoli di Natalino Basso e Vittorio Sgarbi al Comunale

Gli spettacoli di Natalino Balasso (Velodimaya) e Vittorio Sgarbi (Raffaello) previsti a maggio 2020 al Teatro Comunale di Belluno e sospesi a causa della...

Oggi Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco. I dati del 2020

Oggi 4 dicembre, Santa Barbara Patrona dei Vigili del fuoco. Santa Barbara  rappresenta la capacità di affrontare il pericolo con fede, coraggio e serenità...

Abbondanti precipitazioni da venerdì pomeriggio. Divieti di circolazione dei mezzi pesanti

Belluno, 3 dicembre 2020  - Si è riunito stamane, in videoconferenza, il Comitato Operativo Viabilità, con la presenza delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del...

In arrivo 19 medici, 5 infermieri e 46 Operatori socio sanitari

Continua il rafforzamento dell’Ulss Dolomiti. Oggi sono stati assunti 46 OSS (Operatori Socio Sanitari) e sono stati conferiti incarichi libero professionali per l’emergenza COVID...
Share