13.9 C
Belluno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliIn libreria. Delitti e castighi di Filiberto Dal Molin

In libreria. Delitti e castighi di Filiberto Dal Molin

E’ stato pubblicato “Delitti e castighi. Post-verità in medicina, proibizionismo e Pil” di Filiberto Dal Molin (reperibile nelle librerie di Belluno e in rete da Edizioni Byoblu, pag.393, 23 euro). Un libro controcorrente, critico verso il pensiero dominante o mainstream, che invita a riflettere sui temi quali Pil, crisi climatica, inquinamento ambientale, proibizionismo, Covid19, obbligo vaccinale, malattie autoimmuni, Aids, Onu. Con una dotta prima parte costruita sul legame medicina-filosofia che inizia da Alcmeone di Crotone (510 a C.), passando per i Pitagorici, e poi Ippocrate, Galeno, Platone, Aristotele, fino all’era moderna dove illustri medici recepiscono le indicazioni della medicina antica. Ma sono molti e vari i personaggi e le citazioni nelle prime cento pagine del volume, da Eugenio Montale a Julian Assange, George Orwell, Elinor Ostrom, Solone, Tina Merlin, Naomi Oreskes, Paul Crutzen, Mahatma Gandhi, Albert Einstein, Alexander von Humboldt e molti altri.

L’affondo arriva nella parte dedicata agli anni della pandemia, dove c’è la cronistoria dei fatti accaduti corredata di documenti. Un ricordo su tutti, che pesa come un macigno: “Tachipirina e vigile attesa”!

E se in “Delitto e castigo”, l’opera di Dostoevskij, è contenuto l’elemento di salvezza attraverso la sofferenza, secondo l’idea cristiana, in “Delitti e castighi” di Filiberto Dal Molin non sembra vi sia traccia di salvezza per i proibizionisti, né e soprattutto per l’industria del farmaco, orientata nel business delle cure per la moltitudine di sani, piuttosto che alle necessità dei malati.

Per chiudere il suo libro il dottor Dal Molin sceglie le parole di Bertrand Arthur William Russell (Trellech, 18 maggio 1872 – Penrhyndeudraeth, 2 febbraio 1970), filosofo, logico, matematico, attivista e saggista:

“Non smettete mai di protestare; non smettere mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l’autorità, i luoghi comuni, i dogmi. Non esiste la verità assoluta. Non smettere di pensare. Siate voci fuori dal coro….

 

Filiberto Dal Molin

Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia ha conseguito la specializzazione in Radiologia a Padova. Attualmente continua il suo lavoro in un istituto clinico radiologico privato di Belluno.

- Advertisment -

Popolari