13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 26, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliCultura e spettacoli, tempo libero, benessere, fuori provinciaUna Collina di Libri. Autori da tutto il mondo tornano sulle Colline...

Una Collina di Libri. Autori da tutto il mondo tornano sulle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene

Dopo il grande successo del 2023, dal 7 maggio a novembre 2024 sei incontri con i protagonisti della letteratura italiana e mondiale. Da Eshkol Nevo a Daniel Mendelsohn a Nino Haratischwili

Venezia, 6 maggio 2024 – Sei incontri con i protagonisti della letteratura del mondo, dal Veneto all’Europa e oltre. Dopo il grande successo del debutto, l’anno passato, le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono pronte ad accogliere nel proprio Patrimonio Mondiale dell’umanità la Seconda Edizione di Una Collina di Libri: la nuova, emozionante festa internazionale della letteratura. Una rassegna di incontri con l’Autore che porterà scrittrici e scrittori, giornalisti e artisti di fama internazionale in castelli, borghi e comuni del territorio Patrimonio dell’Umanità.

La rassegna, organizzata dall’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, con il patrocinio della Regione del Veneto, è stata presentata oggi a Venezia, a Palazzo Balbi, alla presenza di Luca Zaia, Presidente della Regione del Veneto, Marina Montedoro, Presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, e Francesco Chiamulera, Direttore artistico della manifestazione, ideatore e responsabile di Una Montagna di Libri, che rappresenta oggi l’eccellenza dell’offerta culturale di incontri e dibattiti più nota e di qualità a Cortina d’Ampezzo, nel cuore di un altro sito Patrimonio UNESCO del Veneto.

Una Seconda Edizione, quella di Una Collina di Libri, che inizierà con uno dei protagonisti assoluti della letteratura contemporanea, e uno dei libri più attesi del 2024. Sarà infatti Eshkol Nevo, narratore israeliano amato da milioni di lettori, vincitore del Book Publishers Association Gold Prize, già autore dei best seller “La simmetria dei desideri” e “Tre piani”, ad inaugurare la kermesse letteraria. Lo farà martedì 7 maggio 2024, nella splendida sede di Castelbrando, a Cison di Valmarino (Treviso), alle ore 19, con la presentazione del suo nuovissimo libro “Legami” (ed. Feltrinelli Gramma), una raccolta di racconti, in libreria dal 28 aprile, che tornano ad avvincere il lettore intorno alle infinite forme del desiderio.

La rassegna vedrà poi susseguirsi tra primavera, inizio estate e autunno, altri appuntamenti al vertice della letteratura italiana e mondiale. Protagonista sarà infatti a inizio giugno Daniel Mendelsohn, vincitore del Premio Malaparte, del Premio Médecis e del Premio Méditerranée, direttore della prestigiosa New York Review of Books, autore dell’acclamato Un’Odissea, che a Una Collina di Libri porterà in anteprima italiana il nuovo libro Estasi e terrore (Einaudi). E poi Cecilia Sala, che intreccerà con Daniele Raineri la conversazione sulle nuove generazioni di Ucraina, Iran, Afghanistan; e ancora Aldo Cazzullo, con il prossimo, atteso saggio di storia e letteratura; e infine, in una speciale data autunnale italiana, Nino Haratischwili, scrittrice rivelazione della nuova narrativa della Georgia, paese al centro delle cronache per le proteste europeiste e a favore delle libertà civili, che porterà sulle Colline, in anteprima, il suo nuovo libro, di prossima uscita con Marsilio Editori, La gatta e il generale. Gli autori ne parleranno con Francesco Chiamulera. Il programma completo sarà disponibile a partire da giugno.

“È con grande orgoglio e soddisfazione che la Regione del Veneto sostiene questa seconda edizione di Una Collina di Libri, una manifestazione che celebra la bellezza della letteratura e promuove il patrimonio culturale straordinario delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Questo evento internazionale non solo porta autori di fama mondiale nei nostri borghi e castelli, ma contribuisce anche a rafforzare il legame tra la nostra regione e il mondo della cultura globale – esordisce il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia. La presenza di Eshkol Nevo, uno dei grandi narratori contemporanei, segna l’inizio di una serie di incontri imperdibili che arricchiranno il panorama letterario della nostra regione. Sono certo che questa kermesse letteraria continuerà a suscitare interesse e apprezzamento, coinvolgendo lettori di tutte le età e provenienze. Ringrazio l’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene e Francesco Chiamulera per l’impegno e la dedizione nell’organizzazione di questa rassegna, e invito tutti a partecipare a questo straordinario evento culturale che contribuisce a valorizzare il nostro territorio e la sua ricca eredità letteraria”.

“Avevamo promesso al pubblico di un Collina di libri a fine ottobre che la seconda edizione sarebbe stata un appuntamento ancor più ricco e prolungato nei mesi e così sarà – ha ricordato Marina Montedoro, Presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Ringrazio Francesco Chiamulera per aver accolto i nostri desiderata con appuntamenti mensili che attraverseranno primavera, estate ed autunno. Anche quest’anno proponiamo autori di respiro internazionale perché l’intento è proprio quello di regalare al pubblico qualcosa di unico. In questa seconda edizione poi mettere a disposizione il servizio streaming rappresenta un valore aggiunto in più per raggiungere il più ampio pubblico possibile”.

“Una Collina di Libri è al secondo anno ma è già un’avventura consolidata, forte del grande successo che ha incoronato i primi incontri. Si nutre di tutta la curiosità possibile per le pagine della letteratura, in uno dei luoghi più belli al mondo – ha sottolineato Francesco Chiamulera, Direttore artistico della manifestazione, ideatore e responsabile di Una Montagna di Libri a Cortina d’Ampezzo – Incontreremo, in un paesaggio di straordinaria bellezza per la natura e per il lavoro dell’uomo che ne ha ulteriormente ingentilito i tratti, scrittrici e scrittori di tutto il mondo. In sei conversazioni che testimoniano l’amore per i libri, per lo scambio delle idee, per la libertà della letteratura in tempi drammatici, e che celebreranno uno dei tesori più spettacolari del territorio veneto. Ringrazio l’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene e il Presidente Luca Zaia che mi hanno chiesto di dare vita a questa iniziativa. Non vedo l’ora di cominciare”.

 

- Advertisment -

Popolari