13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 28, 2024
HomePrima PaginaIncontro con gli istituti regolieri del Bellunese, questione di parità di genere...

Incontro con gli istituti regolieri del Bellunese, questione di parità di genere sul tavolo

Flavia Monego – Consigliera di parità della Provincia

Flavia Monego: «Lavoro sinergico per realizzare dal basso, con l’aiuto di tutte le componenti attive, una società inclusiva»

La Consigliera di Parità ha incontrato ieri – 1° febbraio – gli istituti regolieri. Sul tavolo, la questione della parità di genere uomo-donna. Erano presenti i rappresentanti delle Regole di gran parte delle aree dell’Alto Bellunese (Ampezzo, Comelico, Cadore) e dell’Alpago: Stefano D’Andrea (vice presidente della Regola di Vigo di Cadore), Daniele Zandegiacomo Bianco (presidente della Regola di Villagrande di Auronzo), Manuela Da Cortà e Isabella Sopracolle (presidente e consigliera della Regola di Pozzale), Nunzio Pocchiesa Vecchiuto (presidente della Regola di Padola e vice presidente di Arcfaco, l’associazione che riunisce i 16 istituti regolieri del Comelico), Michele De Mario (presidente della Regola di Casada e di Arcfaco), Manuela Pradetto Bonvecchio (presidente della Regola di Valle), Carlos Zanon (presidente della Regola del Monte Salatis), Eliana Casanova Borca (presidente della Regola di Costalta) e Stefano Lorenzi (segretario delle Regole d’Ampezzo). Presente anche la segretaria della Camera del Lavoro di Belluno, Denise Casanova.

«Ho voluto incontrare i rappresentanti delle Regole per presentare il lavoro della Consigliera e per informarmi sul funzionamento degli istituti regolieri. Soprattutto per capire come affrontano al loro interno la questione della parità di genere» spiega la Consigliera di Parità Flavia Monego. «Ho apprezzato moltissimo il racconto diretto di chi porta avanti questa istituzione millenaria con il compito di continuare a essere un presidio del territorio, per consegnare i beni collettivi dell’ambiente alle generazioni future».

Durante l’incontro è stato affrontato il tema della parità di genere sul lavoro, dei ruoli femminili nei vertici degli istituti regolieri e della trasmissione del ruolo di regoliere per linea di cognome e di famiglia. I rappresentanti delle Regole hanno sottolineato come non si tratti di un’impostazione patriarcale, quanto piuttosto di una consuetudine che ultimamente ha aperto alle donne.

La Consigliera di Parità ha chiesto alle Regole di farsi portavoce nelle rispettive comunità di un messaggio di sensibilizzazione sulla parità di genere. E ha presentato il progetto “Fem Factor” sull’occupazione delle giovani donne, sollecitando una diffusione sui territori della promozione dell’iniziativa.

«Solo attraverso la cultura e la condivisione dei valori si può costruire, dal basso, una società inclusiva» commenta Flavia Monego. «Serve un lavoro sinergico, e gli istituti regolieri, in quanto profondi conoscitori e appassionati custodi del territorio, possono dare il loro contributo attivo».

- Advertisment -

Popolari