13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 28, 2024
HomeSport, tempo liberoCampionato italiano di corsa in montagna a Limana. Il test di Filosi,...

Campionato italiano di corsa in montagna a Limana. Il test di Filosi, Costa e Arnoldo: “Tracciato vario e insidioso”

Lucia Arnoldo e Gruppo Atletica Dolomiti

Limana (Belluno), 25 aprile 2023 – Vario e insidioso. È questa la “sintesi” del percorso dell’imminente campionato italiano di corsa in montagna, in programma a Valmorel di Limana, sulle Prealpi Bellunesi, per l’organizzazione di BellunoAtletica M.G.B., società che da più di venticinque anni è protagonista della corsa, nelle sue diverse forme. Martedì 25 aprile alcuni atleti azzurri hanno effettuato il sopralluogo sul tracciato che domenica 7 maggio costituirà la prima delle due prove per l’assegnazione degli “scudetti” della corsa in montagna. Si tratta del trentino Marco Filosi e dei bellunesi Isacco Costa e Lucia Arnoldo. I tre, “scortati” da alcuni ragazzi di Atletica Dolomiti e dal coordinatore dello staff organizzativo dei Campionati italiani, Elio Dal Magro, hanno passato la mattina su e giù per i sentieri di Valmorel, luogo caro al giornalista e scrittore Dino Buzzati (l’autore del celeberrimo romanzo “Il Deserto dei Tartari” ha scritto un racconto dal titolo “I Miracoli di Valmorel”) per prendere confidenza con il percorso tricolore.

«Vario, tecnico e veloce» questo il giudizio del trentino Marco Filosi, portacolori dell’Atletica Valchiese, campione italiano di staffetta nel 2022 (insieme a Luca Merli e Alberto Vender), discesista di prim’ordine. «Un tracciato interessante, che presenta una discesa velocissima, su asfalto, nella prima parte: qui bisognerà spingere parecchio. La parte centrale è molto tecnica e il meteo giocherà un ruolo fondamentale: se sarà bagnato, sarà … uno spasso!».

«Intenso, vario e insidioso: quello di Valmorel è un percorso che non ti lascia respirare» così Isacco Costa, ingegnere della Val di Zoldo, atleta polivalente capace di correre forte sia in montagna che su strada e in pista. «Se è vero che in discesa occorrerà spingere e allo stesso tempo essere accorti, il tratto di salita ti costringe a continue variazioni di ritmo. La prima parte sale su strada di cemento, poi c’è uno sterrato che sale ancora e infine si arriva alla seconda parte, quella nel bosco, che ha pendenze davvero importanti».

«Non vedo l’ora di correre questo tricolore in casa» dice Lucia Arnoldo, atleta della Val di Zoldo, portacolori dell’Atletica Dolomiti e azzurra – nella categoria Juniores – lo scorso dicembre ai Campionati europei di cross di Torino. «Il tratto che mi piace di più è la seconda parte della salita, quello più impegnativo. La discesa? Mi spaventa un po’».

Il Campionato italiano del 7 maggio sarà presentato ufficialmente venerdì prossimo, 28 aprile, alle 11.30, al Municipio di Limana (Belluno). Contestualmente al Tricolore sarà presentata pure la seconda edizione della “Santissima”, gara nazionale Fidal (in programma il 30 aprile) che sarà pure prova del Campionato Veneto e che sarà organizzata anch’essa, sempre a Limana, da BellunoAtletica in una giornata che all’evento agonistico affiancherà anche una camminata aperta a tutti lungo il Sentiero Buzzati.

 

- Advertisment -

Popolari