13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 29, 2023
Home Prima Pagina Città veneta della cultura 2023. Pubblicato il bando regionale. I Comuni possono...

Città veneta della cultura 2023. Pubblicato il bando regionale. I Comuni possono partecipare entro il 15 febbraio

Venezia, 5 gennaio 2023 . È stato pubblicato oggi sul BUR il bando per l’assegnazione del titolo di “Città veneta della cultura 2023”. Istituito con la legge regionale nel 2021, il riconoscimento è annualmente attribuito a un comune del Veneto con il fine di sostenere e promuovere la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale, la crescita del turismo e degli investimenti nel territorio, la conservazione dell’identità, la creatività, l’innovazione, la crescita economica e sociale. La Regione del Veneto, insieme al titolo, riconoscerà al vincitore un finanziamento di 100 mila euro per sostenere i progetti che l’amministrazione locale ha stabilito.

Il bando giunge quest’anno alla sua terza edizione. Il titolo di “Città veneta della Cultura” è già stato attribuito negli ultimi due anni a Cittadella (PD) e a Caorle (VE). Ma al titolo i Comuni possono aspirare non solo singolarmente ma anche, purché territorialmente contigui, presentando la domanda in forma associata. Sono ammesse, inoltre, le Unioni di Comuni del Veneto. Il termine fissato per la presentazione delle domande è il 15 febbraio prossimo.

Una apposita Commissione provvederà ad esaminare le candidature. Nella valutazione saranno tenuti in considerazione l’ampiezza e della diversità delle attività proposte, il grado di coordinamento tra i settori culturale, economico e sociale, la capacità di combinare patrimonio culturale locale e forme d’arte tradizionali e nuove, la partecipazione di enti, associazioni, fondazioni oltre alla capacità economico-finanziaria del soggetto proponente, le strategie di comunicazione, la realizzazione di opere e infrastrutture di pubblica utilità.

“I comuni interessati sono invitati a presentare un programma di iniziative che potrà essere anche il frutto di una collaborazione con enti, associazioni, fondazioni culturali o artistiche – spiega l’assessore regionale alla Cultura, Cristiano Corazzari -. Elementi qualificanti sono la valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico del territorio interessato. Questo con l’obbiettivo di valorizzare ulteriormente non solo l’offerta in ambito culturale, ma anche l’immagine stessa del Veneto, promuovendo lo sviluppo di attività che rafforzino l’inclusione sociale delle comunità, i processi di riqualificazione urbana senza perdere di vista i servizi dedicati ai turisti e una partecipazione sempre maggiore dei cittadini alle iniziative culturali”.
Le attività previste nei programmi dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2023. Il sostegno economico di 100.000 euro fissato dalla Regione del Veneto, potrà coprire fino alla percentuale massima dell’80 per cento delle spese ammissibili; la quota restante è a carico del soggetto beneficiario.

Bando e modulistica sono disponibili nella sezione Bandi Avvisi e Concorsi del sito Internet istituzionale della Regione del Veneto.
https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/pubblica/DettaglioDecreto.aspx?id=492809

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Dolomiti Bellunesi: pareggio casalingo con la Virtus Bolzano

Inizio scoppiettante, poi a vincere è solo l'equilibrio DOLOMITI BELLUNESI-VIRTUS BOLZANO 1-1 GOL: pt 10' Corbanese, 13' Okoli. DOLOMITI BELLUNESI: Virvilas; Alcides, Conti, Alari (st 34' Vavassori),...

Val di Zoldo, Campionati italiani di biathlon Ragazzi – Allievi. Il comitato altoatesino totalizza quattro “scudetti” in otto gare e si aggiudica il Trofeo...

Val di Zoldo (Belluno), 29 gennaio 2023 – Si sono svolti sabato 28 e domenica 29 gennaio al centro biathlon di Palafavèra, in Val...

Lo svizzero Odermatt vince anche il secondo superG a Cortina d’Ampezzo precedendo l’azzurro Paris e l’austriaco Hemetsberger

Il presidente di Fondazione Cortina Stefano Longo e il sindaco Gianluca Lorenzi: «La Regina delle Dolomiti si conferma pronta a sfide sempre più importanti» Cortina...

Che fa il nesci, Eccellenza? …

Egregio Presidente dell’Ordine dei Medici di Belluno, dal maggio del 2021 Maurizio Federico, ricercatore dell’ISS, ha portato avanti gli studi su un vaccino italiano, capace...
Share