13.9 C
Belluno
sabato, Novembre 26, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Grande successo domenica per Chiamata a Raccolto

Grande successo domenica per Chiamata a Raccolto

Un successo al di la delle più rosee aspettativi “Chiamata a raccolto” è stata un clamoroso
successo sia per numero di visitatori che per contenuti della due giorni organizzata dall’
associazione Coltivare Condividendo.

Domenica 20 novembre sono giunte al PalaSeren di Rasai di Seren del Grappa (BL) oltre
8000 persone giunte da varie regioni d’Italia dall’ estero Ad accoglierle 25 associazioni,
realtà e gruppi tra le principali a livello nazionale che hanno esposto, scambiato e donato
centinaia di sementi antiche, riproducibili e non manipolate
Una folla desiderosa sia di ricevere dei semi vitali da affidare alla terra che di condividere
conoscenze, saperi e buone pratiche, il tutto condito con tanto entusiasmo e bella energia
Molto apprezzati anche i banchetti del mercato contadino con produttori e artigiani locali

“Chiamata a raccolto 2022” ha avuto un anteprima sabato pomeriggio 19 novembre con un
convegno tenuto al museo etnografico di Seravella a Cesiomaggiore dove tre relatori di
caratura internazionale hanno parlato di biodiversità, di nuovi e vecchio Ogm che ne sono la negazione. Il celebre genetista Salvatore Ceccarelli oltre a tenere una precisa e puntuale
relazione ha avuto modo di porre all’attenzione della platea e soprattutto del Presidente della Commissione Agricoltura del Senato Luca de Carlo una questione cruciale legata alla
mancanza di semi adatti all’ agricoltura biologica Molto importante anche la mancanza di
adozione da parte dell’Italia di una normativa sulle popolazioni evolutive (in primis i
miscugli) Questioni che hanno molto interessato il senatore cadorino che si è messo a
disposizione per portare nelle dovute sedi idee e proposte.
“Chiamata a raccolto” è stata anche un importante momento di confronto e collaborazione
tra le varie associazioni presenti, progetti sperimentali che guardano a un futuro incentrato
su biodiversità. Condivisione e sperimentazioni in campo (non certo in laboratorio)
supportate da scienziati di primo piano con progetti in molti paesi del Mondo.
Nonostante qualche intoppo e imprevisto, le due giornate feltrine hanno lasciato a tutti i
partecipanti tanto tanto entusiasmo e voglia di proseguire, ognuno a modo suo, un cammino di condivisione, collaborazione, biodiversità, semi vitali e capaci di adattarsi al meglio a cambiamenti climatici e metodi di coltivazione naturali, biologici e biodinamici
Ovviamente “chiamata a raccolto”non è certo un punto di arrivo ma un punto di partenza
per nuovi progetti ed iniziative sia a livello nazionale che locale.
L’ associazione Coltivare condividendo si mette a disposizione di associazioni, scuole, realtà
del territorio per donare sementi. per tenere dei momenti informativi gratuiti e per
collaborazioni.

Share
- Advertisment -

Popolari

Hanno calato la maschera. L’Epifania della Verità * di Filiberto Dal Molin

Al Politecnico di Torino è stato annullato il grande Convegno “Poli-covid-22 salute, scienza e società alla prova della pandemia” per un bilancio scientifico sui...

CortinAteatro, un inverno spettacolare a Cortina d’Ampezzo

La rassegna, promossa e sostenuta dal Comune di Cortina D’Ampezzo e organizzata da Musincantus, torna all’Alexander Girardi Hall con un ricco cartellone per il...

Misurina, Istituto Pio XII. Zanoni (PD): “Regione scongiuri la chiusura”

"La perdita di questo punto di riferimento sanitario per bambini e adolescenti affetti da malattie respiratorie sarebbe pesantissima. L'Istituto Pio XII di Misurina è...

Come la moda crea cultura e innovazione: arte, design, chimica e meccatronica protagonisti del 5° Mastertech di Verona

Verona, 25 novembre 2022 – L’industria del Tessile, Moda e Accessorio Made in Italy è un asset strategico per il Paese non solo per...
Share