13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 27, 2022
Home Cronaca/Politica Scuola, stati generali di Fratelli d'Italia a Roma. Tafner: “Salute mentale degli...

Scuola, stati generali di Fratelli d’Italia a Roma. Tafner: “Salute mentale degli studenti danneggiata dalla pandemia. Per l’educazione emotiva servono insegnanti formati”

Katia Tafner

Roma, 27 maggio 2022 “Meritarsi il futuro: la scuola delle conoscenze e la sfida del domani”: questo il tema degli stati generali della scuola proposti nelle sale del Senato a Roma da Fratelli d’Italia, alla presenza – tra gli altri – del ministro dell’Istruzione Maurizio Bianchi e dei vertici delle associazioni e dei sindacati nazionali scolastici, oltre che dei capigruppo FdI di Camera e Senato, Francesco Lollobrigida e Luca Ciriani.

Tra gli interventi dei rappresentanti dei territori, anche quello della responsabile veneta del Dipartimento Istruzione FdI, Katia Tafner: “Durante la pandemia, si è molto parlato di nuova didattica, banchi avveniristici, didattica a distanza e mascherine. Fratelli d’Italia ha avanzato diverse proposte per migliorare la gestione della pandemia in aula come i sistemi di ventilazione, interessandoci dei bambini, cercando di capire quale fosse la cosa migliore da fare per garantire la presenza in classe in sicurezza. Invece, le nostre idee sono rimaste inascoltate e bambini e ragazzi sono stati rinchiusi in casa e privati delle loro relazioni”, ha esordito.
“I vari protocolli hanno creato un nuovo abisso in termini di discriminazioni e differenze; non possiamo permettere che diventino la “nuova normalità”. Non si è mai parlato di salute mentale e delle gravi ripercussioni psicologiche che questi ragazzi stanno subendo”, ha poi aggiunto, elencando dati e situazioni del disagio giovanile e infantile: bambini di 7 anni dallo psicologo con problemi di stress, +30% di ricoveri in psichiatria per atti di autolesionismo e tentativi di suicidio in età adolescenziale, +28% di richieste di aiuto solo per l’anoressia .
Importante quindi, per Tafner, l’introduzione dell’insegnamento dell’educazione emotiva, ma da attuare con particolare attenzione: “Da due anni la stiamo portando avanti con la mia associazione Bagus (con sede a Cortina d’Ampezzo, ma operativa in tutto il territorio nazionale) in diverse scuole, con un progetto che è stato oggetto di studio in termini di innovazione didattica anche alla Camera dei Deputati e spunto per la legge relativa al contrasto sul bullismo del gennaio 2020. Come si può però introdurre una materia così importante senza prima formare gli insegnanti? Il rischio è quello di inserire qualcosa che docenti ed insegnanti non conoscono e non sanno insegnare, creando confusione e veri danni”.
“Questa scuola va cambiata ora”, ha concluso. “Va ripensata per ispirare i giovani e per ricreare quella fiducia che in questi anni bambini e ragazzi hanno perso non solo nei confronti delle istituzioni, ma anche e soprattutto verso loro stessi. È nostro compito impegnarci per costruire assieme un mondo migliore, dove fiducia, rispetto e amore siano i veri valori da proteggere”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Grazia Di Grace 20 anni dopo. Intervista alla cantante bellunese Grazia Donadel. A settembre il nuovo spettacolo “Radici, radici”

E’ molto difficile non riuscire a trovarsi a Belluno. Eppure ci siamo riusciti. L’appuntamento per l’intervista con Grazia Donadel, cantante, compositrice, laureata in Filosofia...

Due interventi in montagna per scariche di sassi

Belluno, 26 - 06 - 22  -  Attorno alle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della parete nord...

Il professor Trabucco nominato Referente del Dipartimento Affari costituzionali di Italexit

Domenica 26 giugno 2022, a Roma, nel corso del I° convegno nazionale di Italexit il segretario nazionale, senatore Gianluigi Paragone, ha nominato il professor...

Occhiali e surrealismo: attrazione. La mostra a Pieve di Cadore, per vedere il surreale e il reale

Domenica 3 luglio, alle ore 18.00, presso la Fondazione Museo dell’Occhiale onlus di Pieve di Cadore, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione Occhiali e surrealismo: attrazione....
Share