13.9 C
Belluno
sabato, Gennaio 28, 2023
Home Lavoro, Economia, Turismo Le Dolomiti all'evento internazionale dal 28 al 31 Maggio 2022 a Cison...

Le Dolomiti all’evento internazionale dal 28 al 31 Maggio 2022 a Cison di Valmarino

Il Veneto ospita Mirabilia il network europeo dei siti Unesco, “La sostenibilità: elemento di competitività? “

Castelbrando – Cison di Valmarino (Treviso)

Saranno quattro giorni dal 28 al 31 maggio dedicati alla promozione del territorio di Belluno e di Treviso che accolgono i meravigliosi siti Unesco : Le Dolomiti, le Colline del Prosecco di Conegliano – Valdobbiadene, le tre ville venete: villa di Maser, Villa Emo e villa Zeno e la riserva della biosfera MAB Unesco del Monte Grappa.

Ogni tematica sarà affrontata con un attento approfondimento della sostenibilità, quale elemento essenziale che ogni azione deve avere, per la promozione e la valorizzazione in Italia e all’estero del patrimonio economico, artistico, culinario e produttivo.

Le Dolomiti sono rappresentate grazie alla Camera di Commercio di Treviso – Belluno Dolomiti che aderisce al network europeo dei siti Unesco Mirabilia e che è capofila dell’evento.

E proprio le Dolomiti vedranno la direttrice della fondazione Dolomiti Unesco Mara Nemela intervenire alla sessione di lavoro dal tema “Le istituzioni del sistema turistico: modelli innovativi, tra conservazione e sviluppo economico sostenibile e circolare, siti Unesco”. Mara Nemela affronterà il tema della partecipazione delle comunità locali nella valorizzazione dei siti Unesco.

Arriveranno a Treviso 200 delegati nazionali e rappresentanti internazionali, i direttori UNESCO e i rappresentanti della commissione europea. Tra gli obiettivi quello di studiare un memorandum sulla sostenibilità per lo sviluppo e l’internazionalizzazione dei territori.

Il titolo dell’evento è volutamente provocatorio perché l’approccio è assertivo e vuole sondare ogni aspetto, senza dare nulla per scontato, valutando ogni dettaglio alla luce anche dei grandi cambiamenti avvenuti dopo la pandemia e che possono richiedere diverse e nuove visioni sulla sostenibilità per migliorare il vantaggio competitivo e migliorare l’approccio all’Internazionalizzazione.

La volontà è anche quella di identificare il ruolo che deve avere Mirabilia, il network europeo dei siti UNESCO del sistema camerale, per promuovere le zone anche meno conosciute dell’Italia, rispondendo così ad un turismo esperienziale di ricerca e di scoperta di luoghi e dei percorsi e dei prodotti, ancora da scoprire perché fuori dai soliti percorsi turistici.

Il Veneto quindi accoglie Mirabilia con questa visione guardando anche all’internazionalizzazione delle proprie aziende che, nate in un territorio così bello e così favorevole alle trasformazioni dei prodotti in eccellenze, possono essere più apprezzate e attrattive per gli investitori esteri.

Mario Pozza

Vogliamo presentare il sistema impresa veneto a tutto tondo – evidenzia il presidente della Camera di Commercio di Treviso – Belluno Dolomiti Mario Pozza, ma vogliamo andare anche oltre, non solo rappresentando l’immagine di siti produttivi, ma anche delle location meravigliose che ispirano le produzioni e le innovazioni.

Ho fortemente voluto questo grande evento qui da noi e anticipo che verrà organizzato un evento a Cortina in cui metteremo in connessione le imprese e i nostri territori con i tour operator. A Castelbrando abbiamo creato una versione speciale di Mirabilia perché la sostenibilità è indispensabile asset strategico per difendere i nostri luoghi, in particolar modo gli ecosistemi, i microclimi, le varietà della flora e della fauna della montagna.

Un’architettura della natura meravigliosa e al contempo delicatissima che però senza l’uomo che la vive, senza i giovani che rappresentano il futuro, rischia di non poter essere curata, protetta, organizzata con armonia.

Noi siamo qui per dialogare tra tutti gli stakeholder nazionali e internazionali per dire che cosa vogliamo per risvegliare la consapevolezza dell’importanza dei nostri territori UNESCO.

La bellezza dei territori UNESCO è individuata come il file rouge per rappresentare tutta l’Italia. Non nego che sia una grande sfida. Guardiamo all’economia, allo sviluppo di territori, rappresentando la bellezza nell’operosità delle nostre aziende, con l’eccellenza delle produzioni, con le tradizioni culinarie, con i prodotti tipici, ma anche con i distretti, con le filiere dei fornitori, con la rete delle istituzioni, con l’innovazione dei grandi poli di ricerca e dell’università. In questa nuova visione accompagniamo le aziende a presentarsi come un broadcast ricco di tante eccellenze e di tanti aspetti che ricercati dai mercati, dalle necessità di nuove nicchie di clienti e consumatori. Vogliamo dare una nuova visione agli elementi della filiera, non solo espressa da chi produce e chi fornisce, ma inserendo anche il territorio, i siti Unesco, riproponendo un nuovo concetto nell’ambito della sostenibilità.

Lavoreremo con grandi esperti, ragionando insieme, su questi aspetti, mettendo al centro l’uomo con il suo ambiente e l’azione dell’uomo nel rispetto del proprio ambiente per fare grandi cose.

Quali? Dare fiducia, stimolare nuove idee, generare attrattività per le risorse umane nazionali e internazionali.

Stiamo capendo quanto importante sia il capitale umano. Se non investiamo sui giovani non ci sarà futuro. Per questo motivo, simbolicamente, il lavoro delle delegazioni sarà consegnato ad una delegazione speciale di giovani che scopriremo il 31 maggio a Castelbrando.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Soccorso alpino e droni: attività e prospettive

Il passaggio al nuovo anno è il momento in cui si tirano le somme del passato e si pianifica il futuro. Il Soccorso alpino...

Moda: gli accessori più importanti per una donna

Per rendere meglio l'idea potremmo dire che gli accessori femminili stanno all'abbigliamento come l'illuminazione sta all'arredamento di una stanza. Se scelti bene, possono far...

Caso Miramonti. L’immobiliarista Corsini scrive a tutte le autorità elencando le criticità rilevate

C’è un nuovo intervento dell’immobiliarista romano Matteo Corsini che oggi ha inviato una comunicazione a tutte le autorità sul caso del Grand Hotel Miramonti...

Safilo Longarone. Segreterie regionali Filctem Cgil – Femca Cisl – Uiltec Uil: 472 lavoratori ritenuti non più strategici

Ieri, giovedì 26 gennaio presso la sede di Veneto Lavoro, si è tenuto alla presenza dell’Assessore Elena Donazzan l’incontro fra le OO.SS e l’Amministratore...
Share