13.9 C
Belluno
mercoledì, Dicembre 7, 2022
Home Cronaca/Politica Il Centrodestra Feltre sostiene la candidata sindaco Viviana Fusaro. Il programma elettorale

Il Centrodestra Feltre sostiene la candidata sindaco Viviana Fusaro. Il programma elettorale

Viviana Fusaro

La lista di Centrodestra Feltre ha deciso di sostenere la candidatura a Primo Cittadino di Viviana Fusaro perché ne condivide lo spirito di svolta e di rilancio della città, il suo desiderio di impegnarsi a fondo nella volontà di restituire ai Feltrini la loro Sanità, dare voce alla cittadinanza, al mondo della scuola e dell’associazionismo locale, a incidere nello sviluppo sostenibile del territorio, e a dialogare con le Istituzioni. Appoggiamo la sua idea di una Feltre più vivibile ed ordinata.

Il programma elettorale

SANITA’
UN PATRIMONIO COME L’OSPEDALE DI FELTRE NON DEVE ANDARE PERDUTO. “SAREMO SEMPRE A FIANCO DI CHI LO DIFENDE”
La storia dell’ospedale di Feltre corre in parallelo con la storia della città. I Feltrini da sempre riconoscono l’importanza del loro ospedale. Maurizio Zatta: “Noi con loro sosterremo con forza ogni iniziativa necessaria per la salvaguardia della nostra struttura sanitaria, ricercando margini di autonomia e di potenziamento dei reparti di eccellenza riconosciuti anche in ambito extra regionale. Rafforzeremo, ed avvieremo nuovamente il confronto con la Regione Veneto per garantire un migliore sviluppo qualitativo e quantitativo dei servizi, potenzieremo il legame e la sinergia con il Primiero e con le Università di Padova e Trento”.

DECORO DELLA CITTÀ, SICUREZZA DEL CITTADINO
Il Centrodestra Feltre fa del decoro urbano e della sicurezza un punto fermo. Sonia Turrin: “Lotteremo con tutte le nostre forze perché la città diventi ordinata e pulita in tutto il suo territorio, poiché siamo stufi di vedere degrado e trascuratezza nelle strade, nei marciapiedi, nei cimiteri, nelle aree verdi”.

VIABILITA’ URBANA
La difficoltà di spostarsi a Feltre è evidente in molte parti della città. Ennio Trento: “Dobbiamo avere il coraggio di rivedere l’attuale sistema del traffico, semplificando i percorsi, migliorando il trasporto pubblico, riorganizzando gli orari di ingresso e uscita dalle scuole e dalle fabbriche con il maggior numero di dipendenti”.

VIABILITA’ EXTRA URBANA
Fra gli obiettivi di Centrodestra Feltre ci sono il miglioramento della Strada Regionale 348 verso Treviso per un collegamento con la Pedemontana Veneta, il proseguimento della superstrada con la realizzazione di una galleria sotto il Miesna, un ponte sul Piave e una viabilità di accesso alla zona Industriale di Villapaiera più snella, al fine di eliminare il traffico pesante di attraversamento di Anzù. Ennio Trento: “Saremo vigili ed attenti all’evoluzione e all’avanzamento dei lavori sulla ferrovia esistente, ma anche sul collegamento con Primolano. Chiederemo alla Regione del Veneto di migliorare gli orari dei treni per garantire un servizio più efficiente”.

RACCOLTA DIFFERENZIATA
Franco Debortoli: “Su questo tema il nostro motto sarà sempre lo stesso: rendere la vita più facile ai cittadini e farli spendere il meno possibile in bolletta”.

SPORTELLI COMUNALI APERTI AL PUBBLICO
Cortesia, disponibilità, risposte chiare e precise. Maurizio Zatta: “è quello che tutti noi vorremmo ricevere quando ci si rivolge al Comune e anche su questo il nostro impegno sarà concreto e pragmatico”.

COMMERCIO
Partendo dalla configurazione urbana e commerciale del centro e della cittadella il Centrodestra Feltre vuole sviluppare una strategia concordata con i commercianti, i proprietari di locali sfitti e gli altri operatori economici per il rilancio della città.
Fabio Bona: “Vogliamo favorire la permanenza dei piccoli negozi nei quartieri e nelle frazioni con i strumenti di incentivazione e di sostegno rientranti nelle facoltà del Comune.

VINCOLO URBANISTICO E SEMPIFICAZIONE BUROCRATICA
Da decenni grava sulla citta un vincolo paesaggistico che rende la vita difficile a tanti cittadini. Era stato imposto da Roma per contrastare l’edificazione all’Altanon, e pur tuttavia il complesso ha trovato comunque realizzazione “Ma a noi è rimasto il vincolo”. Le varie Amministrazioni che nel tempo si sono succedute, sempre impegnate in altre cose che ritenevano più importanti, non si sono mai adoperate per ridurlo e renderlo meno gravoso.
Ennio Trento: “Noi vogliamo impegnarci nel cercare una soluzione per ridurre le aree vincolate avviando la realizzazione di un Piano Paesaggistico, ed aprendo tavoli di confronto fra Sopraintendenza e Ministero affinché venga diminuito il peso di una burocrazia soffocante”.

FRAZIONI
La risorsa più preziosa delle frazioni sono le persone che vi abitano e che in essa si riconoscono.
La nuova Amministrazione deve avere la volontà di instaurare un confronto ed un dialogo più strutturato e continuativo con gli abitanti delle frazioni per favorire una partecipazione più vicina ai bisogni della gente che i laboratori di cittadinanza non sono stati in grado di dare.
Maurizio Zatta: “Scuole, cimiteri e aree sportive sono i luoghi in cui si rafforza il senso di comunità e quindi necessitano della massima attenzione (decoro, cura e manutenzione)”.

SOCIALE
È compito di una buona Amministrazione porsi al servizio della persona individuandone i bisogni e provvedendo a soddisfarli. Fabio Bona: “Per questa ragione vorremmo istituire uno “Sportello Spazio Famiglia” attraverso il quale tutti i residenti sul territorio comunale possano avere una prima risposta ed essere indirizzati per trovare sostegno nelle difficoltà quotidiane che si riscontrano all’interno della famiglia in quanto ‘luogo’ fisico e mentale che influisce sulla crescita personale, interpersonale e sociale”.
Inoltre, il Centrodestra Feltre si impegna a incentivare l’inclusione sociale della terza età promuovendo iniziative per l’impiego di persone anziane, considerandole risorse.
Pieno sostegno all’Azienda Feltrina Servizi alla Persona, fiore all’occhiello della città, che va migliorata e rivista in parte nel suo assetto e organizzazione per ottimizzare al massimo le risorse.

OPERE PUBBLICHE
Molte sono le opere da completare: il Teatro de la Sena, il Belvedere in primis, ma anche quelle che servono per ridare dignità alle frazioni, rimaste in questi anni quasi dimenticate, attraverso una perequazione degli investimenti. Primo Meneguz: “Dovremmo inoltre essere in grado di portare a compimento nei termini previsti tutti quei progetti che nel prossimo futuro potranno essere finanziati con il PNRR nazionale”.

SPORT
Lo sport ha una grande valenza aggregativa per il territorio e ha una dimensione educativa oltre a un ruolo sociale, culturale e ricreativo, che le istituzioni devono impegnarsi a favorire e promuovere.
Tante sono le associazioni e società che da anni operano per favorire la pratica sportiva sul territorio feltrino, grazie anche all’impegno di molti volontari. Fabio Bona: “A questa cittadinanza attiva e ai suoi valori vogliamo dare il nostro pieno sostegno”.

TURISMO
In questi anni di pandemia anche il turismo si è andato modificando e sempre più vengono scelte località che possano offrire una vacanza sostenibile e tranquilla correlata ad eventi, cultura, ambiente, enogastronomia. Valorizzare questa importantissima risorsa è una carta vincente per la città e per questo settore. “Dobbiamo quindi impegnarci nel rilancio delle strutture ricettive esistenti e facilitando quelle che si affacceranno nel mercato turistico. Nel farlo l’Amministrazione assumerà ogni necessaria iniziativa tesa al miglioramento della qualità urbana, della promozione del territorio, al recupero delle aree degradate, al miglioramento della mobilità, e allo sviluppo di destagionalizzazione dell’offerta.
Isaac Dall’Asen: “L’obiettivo è che Feltre diventi Capofila del Feltrino per il turismo in collaborazione con l’Unione Montana, la Provincia e la Regione Veneto ed i Comuni vicini. Fare rete poi in questo settore diviene strategico e quindi andranno potenziati i rapporti con la DMO e i Consorzi Turistici bellunesi per creare nuove offerte e promuovere il comparto nel suo complesso.

CULTURA
La cultura non può che essere conside¬rata un grande investimento per la comunità locale, sia in termini d’immagine, che nell’ottica del rilancio turistico.
Ennio Trento: “Abbiamo un territorio e un patrimonio artistico e culturale (la cittadella con i suoi monumenti pubblici, le vie e le piazze, i musei, il Teatro de La Sena, le ville e i viali monumentali, il santuario dei Santi Vittore e Corona, il Vincheto di Celarda, i percorsi urbani ed extraurbani, ecc.), che ci consente di essere tra le più importanti e interessanti realtà regionali e non solo. Pensiamo che attraverso la cultura il territorio possa diventare laboratorio d’inclusione sociale, di formazione, di qualità della vita, luogo d’accoglienza e incontro, ponte comunicativo tra residenti e turisti. Dobbiamo riuscire a promuovere iniziative che valorizzino la cultura locale, ma che sappiano anche spaziare in ambiti più allargati. Non bastano singole manifestazioni, seppure importanti, per realizzare questo.
Per farlo è necessario legare la cultura alla valorizzazione del ruolo dei cittadini, incentivare tramite le associazioni lo sviluppo di case della cultura e delle idee, offrire a tutti coloro che alla cultura territoriale sono interessati opportunità per esserci e per fare, valorizzare il ruolo del no profit, sviluppare alleanze fra attori sociali, anche con il coinvolgimento delle scuole.

ISTRUZIONE
La vivacità di una società che vive ed opera nel proprio territorio è maggiore quanto è maggiore la conoscenza e la qualità dell’insegnamento fornito. Per questo la scuola deve essere tutelata e potenziata in tutti i suoi gradi.
Isaac Dall’Asen: È necessario aumentare l’offerta formativa superiore ed universitaria ricercando la collaborazione con le università di Padova, Venezia e Trento per l’insediamento di corsi universitari e di alta formazione in città. “In sintesi vogliamo che i nostri giovani abbiano le stesse possibilità di istruzione dei giovani cha abitano la pianura Veneta senza doversi spostare da Feltre.

PARI OPPORTUNITÀ
La lista porterà azioni concrete per rimuovere quegli ostacoli che ancora limitano la partecipazione degli individui alla vita sociale ed economico-produttiva della città. Gaia Zannin: “Ci impegneremo perché le condizioni di parità ed uguaglianza possano offrire a tutte le persone le medesime opportunità, anche prevenendo forme di discriminazione di genere, o di altri aspetti come l’età, le preferenze sessuali, l’etnia, la religione o la disabilità”.

VOLONTARIATO
Il volontariato è da sempre uno straordinario patrimonio di valori che lega le generazioni.
Maurizio Zatta: “Crediamo nella passione di tanti cittadini che animano le nostre numerose associazioni impegnati in tutti i settori della vita comunitaria: dal sociale allo sport, dalla cultura alla protezione civile”. I volontari hanno creato uno spirito ricco di umanità solidale grazie al quale è possibile garantire serenità ai più deboli e bisognosi.

GIOVANI
In una Provincia come quella di Belluno in cui lo spopolamento è in continua crescita, i giovani rappresentano la vera risorsa di questo territorio.
I giovani spesso si sentono esclusi e pensano di non essere parte della comunità. È anche da loro che può partire un cambiamento per migliorare costantemente la nostra città. Gaia Zannin: “È fondamentale che ognuno di loro collabori e si senta partecipe. La città deve divenire a misura dei giovani e favorire la partecipazione e l’ascolto. L’Amministrazione dovrà poi saper sviluppare le tante idee che verranno dal mondo giovanile sperimentando attività innovative ed eventi che permettano ai giovani di vivere il loro presente e costruire il loro futuro nella nostra città, senza dover sentire la necessità di emigrare”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Costan di Limana: cassa integrazione ordinaria dal 12 dicembre 2022 al 5 gennaio 2023

Nella giornata di ieri si è tenuto un nuovo incontro tra Epta e le rappresentanze sindacali per fare il punto sulla situazione dello stabilimento...

Rapina al negozio Ardivel di Ponte nelle Alpi. Identificati i due minorenni presunti responsabili. Uno in carcere l’altro in comunità

Rapina pluriaggravata, lesioni personali (per ora la prognosi del titolare del negozio è di 30 giorni, ma potrebbe essere più grave), porto abusivo di...

Minacce al premier Giorgia Meloni. La solidarietà di Zaia

Venezia, 7 dicembre 2022   -   “Ancora una volta una violenza verbale, segnale pericoloso di disprezzo delle persone e della democrazia, colpisce un rappresentante delle...

Ristoranti che passione. Uscita la guida 2023

Sempre di grande interesse, l’appuntamento annuale con la presentazione della nuova Guida 2023 “Ristoranti Che Passione” che ha visto la partecipazione di molti ospiti,...
Share