13.9 C
Belluno
domenica, Luglio 3, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Poste Italiane a Belluno cerca giovani laureati da inserire nella rete di...

Poste Italiane a Belluno cerca giovani laureati da inserire nella rete di consulenti finanziari

Candidature su https://www.posteitaliane.it/it/carriere.html

Poste centrali – Belluno

Belluno, 18 maggio 2022 – Poste Italiane cerca laureati giovani e motivati per iniziare un percorso di crescita professionale e diventare consulente finanziario. Una rete di giovani professionisti con un pacchetto di competenze tecniche e commerciali in grado di offrire al cliente il prodotto più adatto: in Veneto dal 2020 sono state assunte in questo ruolo 174 persone, portando a 539 il numero di consulenti finanziari in servizio negli uffici postali.

In tutta la provincia di Belluno i dipendenti di Poste Italiane sono 424, tra portalettere, impiegati e personale amministrativo, in servizio i 8 centri di distribuzione, 104 uffici postali e la direzione di piazza Castello a Belluno.

I consulenti finanziari impiegati nei 104 Uffici Postali bellunesi non svolgono solo attività di servizi finanziari e assicurativi ma mettono il proprio competenza a disposizione del cliente in un rapporto di continua fiducia e trasparenza. “Il ruolo del consulente è consigliare le persone a partire dalle loro esigenze, analizzarne il portafoglio e pianificare insieme”, spiega Elena Vettorata, giovane consulente feltrina. Laureata in Discipline Economiche Aziendali, ha inserito il curriculum nel sito di Poste, è stata chiamata all’inizio del 2019 ed avviata alla formazione come consulente finanziario: la sua giornata si svolge tra gli uffici postali delle piccole località attorno a Feltre e nei paesi dell’Alto Agordino: il suo ruolo è consigliare i clienti per gli investimenti, i prestiti, i conti correnti ed altri servizi.

“È un lavoro che non annoia. E poi è bello vedere la soddisfazione delle persone che vedono personale giovane negli uffici postali. Nonostante le difficoltà degli ultimi due anni e mezzo, Poste Italiane ha continuato a portare i suoi servizi il più vicino possibile alle persone, soprattutto nei paesi più piccoli e lontani. Questo dà anche la misura dell’importanza e della vicinanza del servizio di Poste Italiane. Se dovessi dare un consiglio ad un giovane laureato gli direi di inserire il suo curriculum perché l’esperienza in Poste è sicuramente positiva. Occorre disponibilità e voglia di imparare; l’azienda è grande e ci sono tanti ruoli da ricoprire. E poi, da non dimenticare i vantaggi del posto fisso: per la propria vita personale, il proprio futuro.”
Il gruppo guidato dall’amministratore delegato Matteo Del Fante, in linea con quanto previsto dal piano strategico “2024 Sustain & Innovate”, entro il 2024 potrà contare su una rete di 10mila professionisti della consulenza finanziaria. Poste Italiane continua ad investire sulle sue persone, con una particolare attenzione ai giovani: l’età media dei consulenti finanziari si abbasserà da 41,7 a 40 anni. L’Azienda, inoltre, stima che nei prossimi due anni il 60% dei consulenti finanziari sia laureato, una crescita che trova conferma già negli ultimi cinque anni in cui la percentuale di figure laureate in questo settore è passata dal 26% nel 2017 al 52% nel 2021.
Lavorare in Poste Italiane rappresenta un plus per un giovane laureato che si appresta ad entrare nel mercato del lavoro per vari motivi: etica e valori aziendali, capillarità della rete, presenza nel tessuto socio-economico del Paese. È possibile entrare in contatto con un ambiente così dinamico e sfidante, l’Azienda è alla ricerca di consulenti finanziari da assumere su tutto il territorio nazionale. Per informazioni sul processo di selezione e inviare la candidatura è possibile consultare il sito https://www.posteitaliane.it/it/carriere.html.

Il costante investimento di Poste Italiane per la crescita professionale dei dipendenti ha permesso all’Azienda la conferma del premio “Top Employer Italia” per il terzo anno consecutivo. Un riconoscimento che sottolinea la leadership di Poste Italiane nelle politiche di gestione e sviluppo delle risorse umane. Il gruppo ha infatti continuato ad investire, creando nuova occupazione qualificata e giovanile, anche in una fase resa molto difficile dall’emergenza pandemica e dai suoi pesanti riflessi sullo sviluppo economico e sul mercato del lavoro

Share
- Advertisment -

Popolari

Ciclabile Soverzene-Ponte, la Provincia promuove la nuova passerella sul Piave

Da Rold: «Fare rete tra territori per integrare una mobilità sempre più sostenibile» «Le piste ciclabili sono un'infrastruttura importantissima e anche un simbolo. Sono importanti...

Interventi di soccorso in montagna

Val di Zoldo (BL), 02 - 07 - 22   Alle 18.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sonino...

Giochi in musica. Lezioni per giovanissimi dalla Filarmonica di Belluno. A Cavarzano, Limana, Nevegal, Pieve di Cadore

Giochi in musica. Anche per l'estete 2022, la Filarmonica di Belluno organizza lezioni gratuite e aperte dedicate ai bambini di età compresa tra i...

Che cos’è il bene comune? * di Daniele Trabucco

Nel dibattito politico si sente spesso ripetere, tanto dalle forze di maggioranza, quanto da quelle di minoranza, che la loro azione tende a realizzare...
Share