13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 25, 2022
Home Società, Associazioni, Istituzioni Emergenza Ucraina: come aiutare con i regali solidali di Save the Children

Emergenza Ucraina: come aiutare con i regali solidali di Save the Children

Quello che tutto il mondo sta vivendo è un momento drammatico: lo scoppio della guerra in Ucraina ci ha posti di fronte a delle atrocità alle quali non vorremmo mai assistere. Oggi in tantissimi vorrebbero contribuire, nel proprio piccolo, per aiutare le mamme ed i bambini che stanno vivendo il momento più tragico della loro vita e Save the Children offre l’opportunità di farlo. Questa organizzazione, che non necessita certo di presentazioni, si è attivata immediatamente quando è scoppiata la guerra e attualmente ha lanciato diverse campagne per sostenere la popolazione ucraina, con un occhio di riguardo soprattutto nei confronti dei bambini.

Vediamo allora quali sono i regali solidali di Save the Children che permettono di aiutare i piccoli innocenti che loro malgrado sono rimasti coinvolti nella guerra in Ucraina e hanno bisogno di supporto.

# Kit neonato di Save the Children

In Ucraina sono moltissime le donne che hanno da poco partorito e che hanno messo alla luce i propri bambini in questo periodo tutt’altro che felice. Save the Children è impegnata nella distribuzione di beni di prima necessità per la cura del neonato e scegliendo questo regalo solidale è possibile garantire a 3 neo mamme un kit composto da salviettine, pasta di zinco e detergente. Tutti prodotti utili per prendersi cura del proprio bambino nei suoi primi giorni di vita.

# Kit per l’igiene personale di Save the Children

In una situazione di emergenza come quella del conflitto in Ucraina, i bambini necessitano di prodotti per l’igiene personale che purtroppo scarseggiano e sono difficili da reperire. Con questo regalo personale è possibile fornire a ben 70 famiglie 1 kit con tutto l’occorrente per la pulizia e l’igiene personale e salvaguardare così la salute dei più piccoli oltre che quella dei loro genitori.

# Kit Primo Soccorso di Save the Children

Purtroppo abbiamo visto tutti le immagini della guerra e siamo consapevoli di quanto sia facile per la popolazione e per gli stessi bambini rimanere feriti durante i conflitti. Con questo regalo solidale di Save the Children è possibile fornire un kit di Primo Soccorso utile per assistere 50 persone gravemente ferite durante la guerra. Un piccolo gesto che può salvare diverse vite innocenti.

Come funzionano i regali solidali di Save the Children

Come funzionano i regali solidali di Save the Children? Semplice: si possono ordinare direttamente online sul sito dedicato e in cambio si riceve una cartolina da consegnare al destinatario del dono per dimostrargli il gesto che si è compiuto in suo nome. Al giorno d’oggi i regali solidali sono sempre più diffusi ed apprezzati anche da chi li riceve, anche perché ormai sono diverse le persone che non hanno bisogno di nulla e che preferiscono un gesto di grande valore come questo piuttosto che il classico oggetto.

In alternativa ai regali solidali, è sempre possibile effettuare una donazione libera a Save the Children per aiutare la popolazione dell’Ucraina e tutti gli altri bambini che vivono situazioni di difficoltà in Italia e nel mondo e hanno bisogno di aiuti concreti.

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share