13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 29, 2022
Home Sport, tempo libero Pallavolo Belluno femminile verso la retrocessione

Pallavolo Belluno femminile verso la retrocessione

A testa altissima: la Pallavolo Belluno saluta la B2

PALLAVOLO BELLUNO-FUSION 1-3

PARZIALI: 25-21, 18-25, 25.-27, 25-27.

PALLAVOLO BELLUNO: Cristante 3, Casagrande 5, Fioretti 12, Fantinel 13, Giacomini 5, Zago 15; Ingrosso (L), Lozza (L), Buzzatti, Zambon 5, D’Isep 1. Allenatore: D. Pavei.

FUSION TEAM VOLLEY: Coveccia 9, Imparato 1, Riccato 14, Pinarello 3, Favaro (L), Pulliero 18, M’Poko 14, Baldizzone 9, Foltran (L), Salas. Allenatore: C. Chieco.

ARBITRI: Christian Fossi e Fabrizio Ghirardini.

NOTE. Durata set 26′, 28′, 33′, 31′; totale 1h58′. Belluno: battute sbagliate 16, vincenti 9, muri 7. Fusion: b.s. 12, v. 12, m. 9.

Ora è arrivata anche la sentenza della matematica: la Pallavolo Belluno femminile saluta la B2 e retrocede in serie C. Lo fa a testa altissima, dopo cinque stagioni ricche di emozioni e nobilitate pure da una qualificazione alla finale playoff.

A non retrocedere, invece, sono la passione, l’entusiasmo, la professionalità e la serietà di queste ragazze. Alcune delle quali erano all’esordio assoluto in un torneo di respiro nazionale. Ognuna di loro ha onorato al meglio la stagione, a dispetto di infortuni, acciacchi e delle difficoltà di un torneo interpretato con un organico ringiovanito e ridotto. Senza considerare il girone d’andata affrontato quasi interamente in trasferta, alla luce dei lavori di ristrutturazione che hanno interessato il palasport De Mas. Insomma, le atlete e l’intero staff meritano solo un lungo e sincero applauso.

Al cospetto del Fusion, nel recupero della diciannovesima giornata, matura la sconfitta numero 14 in campionato. Nonostante una prova splendida. E un avvio da incorniciare, come conferma il 25-21 con cui si è aperto il confronto nell’impianto di via Gabelli: «Forse è stata la più bella gara in assoluto – afferma coach Dario Pavei -. Siamo riusciti a ribattere colpo su colpo. Mi sono divertito un sacco».

Peccato per l’infortunio di Fioretti, a partita in corso: «Ma Zambon, che l’ha sostituita, si è espressa su buonissimi livelli. Giulia meritava una serata di questo tipo, anche per quanto è riuscita a dare, nei mesi scorsi, in un ruolo non suo come quello di centrale». La classifica passa decisamente in secondo piano: «Sì, perché abbiamo fatto un lavoro spettacolare». Proprio vero, coach. Spettacolare.

Share
- Advertisment -

Popolari

I centri diurni “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano alla Mostra dell’Artigianato di Feltre

I Centri Diurni per persone con disabilità del distretto di Feltre “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano anche quest’anno alla Mostra dell’Artigianato, in...

Veneto is fabulous. Tre giorni in e-bike sulle Dolomiti Bellunesi, fino Tre Cime di Lavaredo, con Francesco Moser. E non solo

Partirà domani, giovedì 30 giugno, da Longarone un tour di tre giorni in e-bike per scoprire Veneto is Fabulous, la filiera turistica che raggruppa...

Oltre 6mila euro per giovani con disabilità, dalla Mongolfiera di Giorgia

Un impegno costante quello de “La mongolfiera di Giorgia” che, ancora una volta, dà aiuto ai giovani bellunesi. Quattro i ragazzi con certificazione di disabilità...

Sentieri sulle Dolomiti bellunesi. Sabato 23 luglio 11:55 Rai Uno Linea Verde

Lino Zani e Margherita Granbassi, conduttori di Linea Verde Sentieri, sono arrivati lunedì sulle Dolomiti Bellunesi per raccontare il territorio nel nuovo format di...
Share