13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 27, 2022
Home Cronaca/Politica Cani e gatti dall'Ucraina. Accordo tra il Comune di Belluno, Ulss, con...

Cani e gatti dall’Ucraina. Accordo tra il Comune di Belluno, Ulss, con Apaca e Lav. Olivotto: “Ci adoperiamo affinché gli animali possano rimanere con le loro famiglie”

Lucia Olivotto, vicesindaco di Belluno

Sono ormai centinaia i civili fuggiti dall’Ucraina che hanno raggiunto il territorio bellunese, e alcune di queste famiglie hanno portato con loro i propri animali da compagnia.
«Ringraziamo l’Ulss 1 Dolomiti e in particolare il direttore dei Servizi Veterinari Gianluigi Zanola per il supporto che ci è stato fornito in queste settimane all’ex caserma dei Vigili del Fuoco: – spiega il sindaco Jacopo Massaro – sono infatti intervenuti subito per verificare le condizioni degli
animali che sono arrivati in caserma e il loro status vaccinale, così da tutelare anche gli ospiti “umani”. Questo ci ha consentito di mantenere alta la sicurezza igienico-sanitaria della struttura, un’esperienza che ora si
arricchisce di importanti collaborazioni».

Una gestione particolare dal punto logistico e igienico-sanitario alla quale il
Comune di Belluno risponde con un accordo con le associazioni animaliste
del territorio: «La collaborazione positiva e fattiva sviluppata in questi anni
con Apaca e Lav si concretizza infatti anche in questa situazione critica. –
sottolinea la vicesindaco Lucia Olivotto – In questi giorni, abbiamo raccolto
la disponibilità di agire in emergenza da parte di Apaca, attraverso la sua
presidente Paola Lotto, per l’accoglienza e assistenza dei cani, e di Lav
che, attraverso la sua responsabile provinciale Kelly Callegher, ha dato per
i gatti disponibilità di stallo e di un primo kit di accoglienza con mangime e
sabbia per la lettiera. Naturalmente, ci adopereremo insieme per trovare
tutte le possibili soluzioni idonee affinché gli animali di affezione possano
rimanere con le loro famiglie: ci sono ancora alcuni scogli legati alla
situazione vaccinale e di salute degli animali che entrano in Italia, e non
possiamo pretendere che chi fugge dalla guerra scappi portando con sé il
libretto sanitario del proprio animale. Per questo, con questi accordi
vogliamo tutelare la salute di tutti i civili ucraini accolti nelle nostre strutture,
garantendo al tempo stesso l’accudimento per un breve periodo iniziale in
mani sicure ed esperte degli animali».

Resta attivo il conto corrente del Comune di Belluno, dove è possibile
effettuare donazioni per il sostegno l’emergenza Ucraina: basta accedere al
portale MyPay della Regione Veneto e scegliere “Donazioni”, inserendo i
propri dati, l’importo che si intende donare e la causale “Emergenza
Ucraina”. Le donazioni, in quanto erogazioni liberali, godono anche della
detraibilità fiscale.​

Share
- Advertisment -


Popolari

Sabato il tappone dolomitico Belluno, Marmolada, Passo Fedaia

Classico tappone dolomitico domani, sabato 28, nonché ultimo arrivo in salita del Giro d’Italia 2022. Partenza da Belluno con una breve deviazione lungo la valle...

Giro d’Italia. Il Tricolore dall’Altare della Patria a Piazza Martiri

La città di Belluno si prepara ad accogliere la grande festa del Giro d'Italia con la tappa regina della Corsa Rosa, la Belluno-Marmolada di...

Scuola, stati generali di Fratelli d’Italia a Roma. Tafner: “Salute mentale degli studenti danneggiata dalla pandemia. Per l’educazione emotiva servono insegnanti formati”

Roma, 27 maggio 2022 "Meritarsi il futuro: la scuola delle conoscenze e la sfida del domani": questo il tema degli stati generali della scuola...

Due motociclisti perdono la vita. Tre auto coinvolte in un incidente a Salce

Sangue sulle strade bellunesi. Due motociclisti perdono la vita in due diversi incidenti. Tre auto coivolte in un incidente a Salce con due feriti. Alle...
Share