13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 10, 2022
Home Società, Associazioni, Istituzioni "Brusa la vecia". Ammessi solo i falò rituali per i quali venga...

“Brusa la vecia”. Ammessi solo i falò rituali per i quali venga fatta comunicazione al sindaco

Belluno, 21 marzo 2022 – In occasione dei tradizionali “Brusa la vecia” che si svolgono nel periodo di metà Quaresima, l’Amministrazione comunale di Belluno ricorda alle scuole e alle
associazioni interessate all’organizzazione di eventi di questo genere alcune indicazioni utili da seguire, in modo da mantenere viva la tradizione rispettando, contemporaneamente, ambiente e sicurezza.

Nel territorio comunale è in vigore l’ordinanza del sindaco n. 307 del 01/10/2021, relativa alle misure per il contenimento dell’inquinamento atmosferico.
L’ordinanza prevede il divieto fino al 30 aprile 2022 di effettuare combustioni all’aperto e vieta anche i falò rituali (“Brusa la vecia”) in caso di allerta 2 – rossa.
In caso di nessuna allerta – verde o di allerta 1 – arancio, sono eccezionalmente possibili soltanto i falò rituali che vengano comunicati al sindaco.
Le raccomandazioni, anche con riferimento agli articoli 34 del Regolamento di Polizia Urbana e 8 del Regolamento di Polizia Rurale, sono, in particolare, le seguenti per quanto attiene l’aspetto ambientale:
– comunicare al Comune data, ora e luogo dell’evento via email al seguente indirizzo: sindaco@comune.belluno.it
– allestire la Vecia con il solo utilizzo di materiali naturali (fascine di residui vegetali, carta non patinata e tela di origine vegetale);
– evitare l’uso di plastiche, sacchetti, legno verniciato, riviste patinate e tessuti sintetici;
– non esagerare con la quantità di materiale da bruciare.

Quest’anno, però, occorre tener presente che la Regione Veneto ha comunicato che, viste le contingenti condizioni meteoclimatiche e vegetazionali, è dichiarato lo STATO DI GRAVE PERICOLOSITÀ PER GLI INCENDI BOSCHIVI, in vigore fino a successiva comunicazione di revoca, anche per il territorio del Comune di Belluno.
Sono, quindi, vietate in tutti i terreni boscati, con cespugli e con vegetazione spontanea, e entro la distanza di cento metri, le operazioni che possono comunque creare pericolo o possibilità di incendio.
Per quanto riguarda la prevenzione relativa alla sicurezza dell’evento, si ricorda l’importanza della pianificazione secondo le recenti normative e in
particolare si raccomanda di:
– verificare che il sito ove viene svolto l’evento sia idoneo per la pavimentazione e per le distanze di sicurezza dagli edifici vicini, nonché sgombro, nelle immediate vicinanze, dal deposito di materiali di natura combustibile;
– mantenere a disposizione un numero adeguato di mezzi di estinzione in relazione alla grandezza dell’evento programmato (congruo numero di estintori e almeno un idrante con corredo nelle vicinanze);
– pianificare gli accessi all’area e soprattutto le vie di esodo da utilizzare in caso di necessità;
–  garantire la gestione della sicurezza dell’evento con la presenza di una squadra di emergenza composta da personale formato e individuare un coordinatore;
– garantire la distanza minima di sicurezza tra le persone e il materiale in combustione;
– verificare che il sito sia idoneo in merito all’affollamento previsto;
– i materiali incombusti rimasti sull’area dopo la manifestazione dovranno essere smaltiti ai sensi delle vigenti leggi in materia.
Infine, si raccomanda il rispetto delle regole in vigore per il contenimento della pandemia da Covid-19: i presenti dovranno portare correttamente la mascherina in caso di impossibilità a mantenere il distanziamento fisico e evitare ogni forma di assembramento.
Si ricorda che la comunicazione ricevuta all’indirizzo sindaco@comune.belluno.it costituisce presa d’atto da parte del Comune e che alla stessa non seguiranno ulteriori riscontri.
I falò per i quali non pervenga comunicazione non saranno in nessun caso ritenuti ammissibil

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Legge di bilancio: presentate ai parlamentari eletti nei collegi di Belluno e Treviso le richieste della Cisl

Piena rivalutazione delle pensioni e nessun vincolo su Opzione Donna, riduzione ulteriore del cuneo fiscale, taglio del 3% per i redditi fino a 35...

Oggi l’Hockey Feltre sfida l’Hc Real Torino alle 18:30 al PalaFeltre

La prima squadra dell’Hockey Feltre continua con la seconda fase del campionato dopo la vittoria in casa dello scorso sabato contro l’HC Milano Old...

Il volontariato bellunese sfida il futuro. Venerdì 16 dicembre il convegno al Teatro comunale

Assessore Dal Pont: “Vogliamo diventi un appuntamento fisso per il terzo settore” Alle associazioni di volontariato della provincia, alle istituzioni e a tutta la comunità:...

Ponte nelle Alpi. Il Comune eroga 12mila euro di contributi alle associazioni di volontariato

Il Comune di Ponte nelle Alpi eroga 12mila euro di contributi alle associazioni di volontariato che operano in favore della comunità. In seguito alla crisi...
Share