13.9 C
Belluno
mercoledì, Luglio 6, 2022
Home Prima Pagina Pallavolo Belluno femminile, la Virtus non dà scampo alle lupe

Pallavolo Belluno femminile, la Virtus non dà scampo alle lupe

Pallavolo Belluno, Fantinel in attacco

Resta chiusa la “Porta d’Oriente”: la Virtus si impone sulle lupe

VIRTUS PORTA D’ORIENTE-PALLAVOLO BELLUNO 3-0

PARZIALI: 25-15, 25-14, 25-22.

VIRTUS PORTA D’ORIENTE: Bertasi 2, Toniolo 4, Sambin 13, Sozzi 2, Di Tonto 1, E. Sajin 15, Haly 4, D. Sajin 8, Vianello (L). Allenatore: A. Caliendo.

PALLAVOLO BELLUNO: Cristante, Casagrande 8, Buzzatti 3, Fantinel 10, Zago 7, Zambon 3; Lozza (L), Ingrosso, D’Isep. Allenatore: D. Pavei.

ARBITRI: Marco Baldan di Fiesso d’Artico e Matteo Ciman di Montecchio Maggiore.

NOTE. Durata set: 22′, 20′, 28′; totale: 1h10′. Virtus: battute sbagliate 10, vincenti 12, muri 4. Belluno: b.s. 13, v. 3, m. 4.

 

La Pallavolo Belluno trova la porta chiusa: la Porta d’Oriente, secondo il marchio che accompagna l’Unione Sportiva Virtus di Porto Viro. Virtus che è la terza forza del campionato femminile di B2 e, come all’andata, non ha lasciato neppure un set alle lupe.

L’impegno era già proibitivo di suo. E ha assunto i contorni di una missione impossibile, nel momento in cui uno dei principali riferimenti in attacco, Francesca Fioretti, è stata costretta ad alzare bandiera bianca per l’influenza. Oltre a “Fiore”, non c’era neppure la centrale Giacomini, colpita nei giorni scorsi da un grave lutto.

Eppure le bellunesi ci hanno provato. Di fronte a una squadra compatta, coesa e con attaccanti di palla alta di tutto rispetto, il collettivo di coach Dario Pavei ha sempre avuto un buon approccio in ognuno dei tre set. E nel terzo, in particolare, è andata vicinissima al colpaccio: sulla parità a quota 22, però, le padrone di casa sono riuscite a stampare un break di 3-0 e a chiudere i giochi.

«Abbiamo fatto ciò che era nelle nostre possibilità – argomenta il presidente Claudio Casanova, nell’immediato post partita -. Nulla da imputare alle ragazze, anzi. Mi piacerebbe solo che, in sfide di questo tipo nelle quali non c’è nulla da perdere e tutto da guadagnare, giocassero con meno tensione e più libertà. In ogni caso, non sono di certo queste le gare su cui costruire il nostro percorso salvezza».

Share
- Advertisment -

Popolari

Fipe e Federalberghi Belluno: assurdo lo stallo sui contratti di lavoro per gli extracomunitari

Era metà maggio, quindi con la prospettiva dell'avvio della stagione estiva, che Confcommercio Belluno lanciava l'allarme legato al reperimento di risorse umane per la...

Crollo Marmolada: 5 dispersi tutti di nazionalità italiana. Tutti i 5 punti di accesso alla montagna sono stato chiusi per motivi di sicurezza

Crollo Marmolada, aggiornamento del 5 luglio 2022 - Otto delle 13 persone che si temevano disperse sono state rintracciate dalla compagnia dei carabinieri di...

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2022: ai nastri di partenza un’edizione indimenticabile

Oltre 70 equipaggi sono pronti ad affrontare 440 chilometri di prove (94 cronometrate e sette di media) immerse tra i paesaggi mozzafiato delle Dolomiti Riflettori...

VinoVip Cortina 2022. Annunciati programma e protagonisti del summit del vino italiano di pregio

Brindisi ad alta quota il 10 e 11 luglio per professionisti e winelover che potranno degustare oltre 170 vini e distillati Luglio 2022 - Cortina...
Share