13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 5, 2022
Home Società, Associazioni, Istituzioni Rc auto: in Veneto aumenti in arrivo per 66.000 automobilisti. A Belluno...

Rc auto: in Veneto aumenti in arrivo per 66.000 automobilisti. A Belluno i rincari più alti, ma anche la miglior tariffa

Crescono (+16%) i sinistri con colpa denunciati.  A dicembre 2021 il premio medio nella regione era pari a 346,45 euro

Milano, gennaio 2022. Brutte notizie per più di 66.000 automobilisti veneti; tanti sono gli assicurati che, secondo l’osservatorio di Facile.it, a causa di un sinistro con colpa dichiarato nel 2021, vedranno peggiorare quest’anno la propria classe di merito e, di conseguenza, aumentare il costo dell’RC auto.
Se in base all’analisi del comparatore – realizzata su un campione di oltre 53mila preventivi raccolti in Veneto a dicembre 2021 – il numero di automobilisti che hanno denunciato un sinistro con colpa è cresciuto del 16% rispetto allo scorso anno, le tariffe riservate a quelli virtuosi per il momento restano ancora su livelli minimi.
Secondo i dati dell’osservatorio di Facile.it, a dicembre 2021 per assicurare un veicolo a quattro ruote in Veneto occorrevano, in media, 346,45 euro, vale a dire il 10,88% in meno rispetto a dicembre 2020.

«Le tariffe», spiega Andrea Ghizzoni, Managing Director Insurance di Facile.it. «godono ancora oggi del calo dei sinistri rilevato per tutto il 2020, ma con il 2021 questi hanno ricominciato a salire e, in virtù di ciò, ci aspettiamo che i premi assicurativi tornino a crescere, con rincari che secondo le nostre stime potranno arrivare anche a 35-40 euro per ciascun automobilista.».

L’andamento provinciale
A livello regionale il 2,35% degli automobilisti ha dichiarato un incidente con colpa, percentuale che risulta essere più bassa rispetto a quella nazionale (2,47%).
Analizzando il campione su base provinciale emerge che Belluno è la provincia veneta che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa (2,71%) e che, quindi, vedranno peggiorare la propria classe di merito e, con essa, salire il costo dell’RC auto. Seguono le province di Treviso (2,52%) e, staccata di un soffio, Rovigo (2,51%).
Continuando a scorrere la graduatoria si posizionano Venezia (2,46%), Padova (2,39%) e Vicenza (2,37%). Chiude la classifica Verona, area veneta dove in percentuale sono stati denunciati alle assicurazioni meno sinistri con colpa (1,93%).

Identikit dell’automobilista colpito dai rincari
Ma qual è l’identikit degli automobilisti veneti che vedranno aumentare l’RC auto a causa di un sinistro con colpa? A peggiorare la propria classe di merito sarà il 2,72% del campione femminile ed il 2,13% di quello maschile.
L’analisi del campione in base all’occupazione professionale dell’assicurato, invece, evidenzia come i pensionati siano risultati essere la categoria che, in percentuale, ha dichiarato con più frequenza un sinistro con colpa (3,86%) che farà scattare un aumento dell’RC auto; a seguire i liberi professionisti (3,74%).
Di contro, sono gli impiegati pubblici coloro che, sempre percentualmente, hanno dichiarato nel corso del 2021 meno sinistri con colpa (1,17%), seguiti dagli imprenditori (1,18%).

Andamento provinciale degli assicurati che cambieranno classi di merito a seguito di un sinistro con colpa:

Belluno 2,71%
Padova 2,39%
Rovigo 2,51%
Treviso 2,52%
Venezia 2,46%
Verona 1,93%
Vicenza 2,37%
Veneto 2,35%
Italia 2,47%

Media migliori tariffe RC auto dicembre 2021 % variazione rispetto a dicembre 2020
Belluno 324,52 € -14,54%
Padova 347,95 € -9,75%
Rovigo 329,28 € -12,41%
Treviso 340,66 € -11,50%
Venezia 366,36 € -10,79%
Verona 341,47 € -10,95%
Vicenza 337,48 € -11,54%
Veneto 346,45 € -10,88%
Italia 427,16 € -9,43%

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Variazione di bilancio per bonifica sversamenti idrocarburi in Nevegal e Castion. De Kunovich: “Cerchiamo fondi esterni”

Belluno, 5 ottobre 2022 - Variazione al bilancio comunale per la bonifica di due sversamenti di idrocarburi: con 22 mila euro sarà incrementato lo...

Giornata Nazionale del Cane Guida 2022

In occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida che si celebra il 16 ottobre di ogni anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...

Gas. Trabucco: “Ecco perché aumenta e quali soluzioni adottare”

Il gas aumenta perché gli speculatori comprano e rivendono i "future", ossia quei contratti medianti i quali ci si impegna ad acquistare una certa...

Bimbo morto per hashish. Aldrovandi (Oss. Sostegno vittime): “Gravissime negligenze da parte degli adulti”

«Morire a due anni per droga. Sembra assurdo eppure è accaduto. Questa è la tragica fine del piccolo Nicolò, nel cui sangue è stata...
Share