13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 16, 2022
Home Cronaca/Politica Rigenerazione urbana 2. Sovilla: "Sbagliato sbandierare progetti prima di essere certi di...

Rigenerazione urbana 2. Sovilla: “Sbagliato sbandierare progetti prima di essere certi di concretizzarli”

Marzio Sovilla – capogruppo Lega

“Curioso come il sindaco Jacopo Massaro oggi si scopra leghista sottoscrivendo, in questo caso, le parole del sindaco di Treviso e presidente regionale Anci Mario Conte”, dichiara il segretario cittadino della Lega Paolo Luciani in merito all’esclusione di Belluno dal secondo bando di rigenerazione urbana. “D’altra parte è un dato di fatto, che il 93% dei progetti presentati dai Comuni del Nord sia stato escluso – prosegue Luciani – e come la gran parte dei fondi siano destinati al Sud. Vorremmo però sapere, ora, quali saranno le prossime mosse del sindaco”. “Tipica di questa amministrazione, ormai la vediamo da anni, la tendenza a sbandierare i progetti prima di averli realizzati – dichiara il consigliere comunale della Lega Marzio Sovilla -, è stato dato tutto troppo per scontato, illudendo così i cittadini”

I 13 progetti presentati da Belluno sono stati giudicati tutti ammissibili, anche i tre su cui inizialmente il Governo aveva chiesto integrazioni, ma nessuno verrà finanziato. “Ora bisogna stare attenti e sul pezzo – prosegue il segretario -, perché come ipotizzato dal Sole 24 Ore pochi giorni fa, facilmente molti Comuni del Sud non avranno progetti pronti, si stima che il 50% rinuncerà al fondo per questo. Allora bisogna sperare nello scorrimento della graduatoria, per avere una seconda chance. E poi si tenga alta l’attenzione sull’indice di vulnerabilità, la storia insegna come già in passato questo criterio sia stato inserito in altri bandi e poi sia stato tolto. Le giuste pressioni da parte di Anci potrebbero indurre ad un passo indietro. Serve però anche una riflessione interna: i progetti presentati, erano effettivamente validi? Non c’era forse poca originalità, scarsa ambizione, rispetto al primo bando di rigenerazione?”.

“Ovviamente siamo dispiaciuti che questi progetti non siano stati finanziati, potevano essere validi e anche opportuni – prosegue Sovilla -, ma sono stati sbandierati troppo presto, si dava troppo per scontato di portare a casa i fondi e questo non va bene, le cose vanno divulgate quando si è certi di poterle attuare, altrimenti è campagna elettorale. La Lega si batte da anni per una distribuzione più equa delle risorse nazionali, ma il sindaco se ne accorge solo ora che questa tendenza ha colpito il suo territorio?”. Sovilla infine ricorda il lavoro da fare in città, al di là dei progetti del bando. “Servono manutenzioni, costanti – conclude -, sono sicuramente meno evidenti e non hanno il ritorno di immagine delle grandi opere, ma sono quello di cui hanno bisogno le persone”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Campionati italiani Giovani di sci di fondo. Due ori al Comitato Veneto e due alle Alpi Occidentali

Comelico Superiore (Belluno), 16 gennaio 2022 – Si è svolta ieri, sabato 15 gennaio, a Padola di Comelico Superiore (Belluno) la prima delle due...

Piemonte e Valle d’Aosta protagonisti alla prima giornata della Coppa Italia di Biathlon in Val di Zoldo

Val di Zoldo (Belluno), 16 gennaio 2022 – Si è svolta ieri, sabato 15 gennaio, la prima delle due giornate della Coppa Italia Fiocchi...

Seconda giornata di International Motor Days a Cortina

Rombo di motori in tutta la valle per la seconda giornata di International Motor Days - Cortina Winter Edition, che si svolge a Cortina...

No greenpass 24 Belluno. Tachipirina e vigile attesa cadono dinanzi al Tar del Lazio

Belluno, 15 gennaio 2022 - Oggi pomeriggio al Parco "Città di Bologna" di Belluno si è tenuta la 24ma manifestazione nogreenpass, con una discreta...
Share