13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 29, 2022
Home Prima Pagina Confcooperative Belluno e Treviso ancora al fianco di Insieme si può per...

Confcooperative Belluno e Treviso ancora al fianco di Insieme si può per aiutare le famiglie bellunesi in difficoltà

Daniele Giaffredo Insieme si può, Giorgio Gallina Confcooperative, Daniele De Dea Insieme si può, Valerio Cescon Confcooperative, Giacomo Giacobbi CortinaBanca

L’associazione di categoria continua a sostenere il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, raddoppiando l’impegno assunto nel 2020 e rinnovato nel 2021 in occasione di Scoop!.
Lo shop solidale attivo durante la festa delle cooperative che si è tenuta a Cortina d’Ampezzo lo scorso settembre ha raccolto 1250,00 euro donati oggi all’associazione bellunese.
I prodotti deperibili rimasti sono stati distribuiti subito ad una parte delle famiglie in difficoltà che fanno parte del progetto; quelli a lunga conservazione, invece, andranno ad arricchire le ceste solidali di Natale che Insieme si può propone ad aziende e privati.

Si riconferma l’impegno delle cooperative bellunesi e trevigiane a favore delle famiglie aiutate da Insieme si può: Confcooperative Belluno e Treviso per il secondo anno sostiene il progetto “La povertà a casa nostra” dell’associazione bellunese e in occasione di Scoop!, evento ideato e realizzato a Cortina d’Ampezzo lo scorso 3 e 4 settembre con il contributo della Camera di Commercio Treviso – Belluno Dolomiti e CortinaBanca e in collaborazione con Associazione Albergatori di Cortina e La Cooperativa di Cortina.
Durante lo svolgimento di Scoop! i visitatori hanno avuto l’occasione di acquistare i prodotti di eccellenza delle cooperative del territorio (formaggi, vini, mieli, biscotti e cioccolateria) a fronte di un contributo simbolico destinato al sostegno del progetto “La povertà a casa nostra”. Nel corso dei due giorni di manifestazione sono stati raccolti 1250,00 euro, che oggi il presidente di Confcooperative Belluno e Treviso, Valerio Cescon, ha consegnato al presidente di Insieme si può, Daniele De Dea: un contributo che consentirà di aiutare le circa 172 famiglie, residenti in 29 comuni bellunesi, che l’associazione supporta consentendo loro di affrontare la spesa alimentare, le spese scolastiche dei figli, le spese legate all’abitazione (affitto, luce, riscaldamento) e le spese mediche.

“Il sostegno al progetto “La Povertà a casa nostra” – dichiara Valerio Cescon, presidente di Confcooperative Belluno e Treviso – vuole essere un modo per lasciare un segno tangibile sul territorio che ospita la grande festa delle cooperative bellunesi e trevigiane, perché siamo convinti che il sistema cooperativo debba portare, nel contesto in cui opera, non solo valore economico ma anche sociale. Un ringraziamento particolare va alle cooperative che ci hanno affiancato mettendo a disposizione i propri prodotti e hanno reso possibile questa collaborazione”
L’impegno di Confcooperative è frutto della positiva collaborazione con i partner del territorio, primi fra tutti CortinaBanca e La Cooperativa di Cortina, che hanno aderito con entusiasmo e garantito un contributo fondamentale per il successo dell’evento e del progetto di solidarietà.
“Il mondo cooperativo ci appartiene sin dalla fondazione della nostra banca, quando i cittadini di Cortina si unirono per creare un istituto bancario che potesse dare supporto alle attività economiche ed alle famiglie ampezzane. Molto è cambiato in 130 anni di vita, ma lo spirito mutualistico e cooperativo è rimasto inalterato. È per questo che sosteniamo con convinzione il mondo cooperativo veneto – spiega Massimo Antonelli, presidente di CortinaBanca – sostenendo Scoop!, una manifestazione che promuove le cooperative del territorio, crea una bellissima offerta per i turisti ed i valligiani di Cortina e, non meno importante, aiuta economicamente una delle più attive associazioni della nostra provincia, Insieme si può, a sostenere importantissimi progetti sia locali che internazionali per combattere povertà, diseguaglianza ed emarginazione. Siamo sicuri che con presupposti come questi Scoop! avrà lunga vita e saprà di anno in anno crescere e svilupparsi sempre più; CortinaBanca c’è e ci sarà anche in futuro”.
Dello stesso avviso Paolo Ghezze, presidente de La Cooperativa di Cortina “Ringraziamo Confcooperative Belluno e Treviso per aver portato Scoop! a Cortina per la terza volta consecutiva, proprio qui dove la cooperazione ha radici profonde nella storia e nella tradizione locale. Per noi è stato un piacere ed un onore essere nuovamente coinvolti nella realizzazione dell’evento e vedere confermato il sostegno a Insieme si può. Noi stessi collaboriamo da anni con l’associazione proprio sul progetto “Povertà a casa nostra” e abbiamo frequentemente occasione di toccare con mano l’importanza e l’alto valore di questo progetto. L’edizione 2021 di Scoop! è stata, una volta di più, la dimostrazione concreta che insieme si può fare di più e lo si può fare meglio”.

Il sostegno al progetto “La povertà a casa nostra” non si esaurisce però con lo shop solidale, ma continua tutto l’anno, con la distribuzione dei prodotti deperibili, che sono stati immediatamente consegnati ad una parte delle famiglie seguite dal progetto, e la donazione delle eccellenze delle cantine e delle latterie cooperative che andranno a costituire le ceste solidali di Natale che l’associazione di volontariato propone ad aziende e privati.

“È fondamentale per la nostra Associazione sapere che al nostro fianco in questo progetto ci sono partner che credono fortemente nella solidarietà ed hanno sempre dimostrato una grande sensibilità ed attenzione al territorio, e a loro va il nostro grande e profondo ringraziamento: siamo veramente contenti di veder continuare a crescere queste collaborazioni nel tempo – afferma Daniele De Dea, presidente di Insieme si può – Con le ceste solidali di Natale intendiamo da un lato valorizzare il territorio e lo spirito cooperativistico con diverse tipologie di prodotti di aziende e produttori locali, dall’altro, con il ricavato, continuare a sostenere le famiglie in difficoltà della provincia di Belluno attraverso la spesa alimentare e le famiglie ugandesi e brasiliane dei nostri progetti in Karamoja (Nord Uganda) e a Salgueiro (Brasile) con la costruzione e riparazione di pozzi per l’acqua potabile”.

Per informazioni: www.bellunotreviso.confcooperative.it

Share
- Advertisment -

Popolari

I centri diurni “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano alla Mostra dell’Artigianato di Feltre

I Centri Diurni per persone con disabilità del distretto di Feltre “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano anche quest’anno alla Mostra dell’Artigianato, in...

Veneto is fabulous. Tre giorni in e-bike sulle Dolomiti Bellunesi, fino Tre Cime di Lavaredo, con Francesco Moser. E non solo

Partirà domani, giovedì 30 giugno, da Longarone un tour di tre giorni in e-bike per scoprire Veneto is Fabulous, la filiera turistica che raggruppa...

Oltre 6mila euro per giovani con disabilità, dalla Mongolfiera di Giorgia

Un impegno costante quello de “La mongolfiera di Giorgia” che, ancora una volta, dà aiuto ai giovani bellunesi. Quattro i ragazzi con certificazione di disabilità...

Sentieri sulle Dolomiti bellunesi. Sabato 23 luglio 11:55 Rai Uno Linea Verde

Lino Zani e Margherita Granbassi, conduttori di Linea Verde Sentieri, sono arrivati lunedì sulle Dolomiti Bellunesi per raccontare il territorio nel nuovo format di...
Share